L’ABITO FA IL MONACO

4

Ci sono cose che tutte le donne (o quasi 🙂 ) guardano quando vedono un uomo per la prima volta… Com’ è vestito 🙂 Se i colori dei suoi abiti non fanno a pugni. Se ha le scarpe giuste. Come cammina. Come guarda. Se sembra sicuro di sè. E… anche se ha un non so che di sexy 😉

3

http://www.brunopiattelli.eu/

Fidatevi di me ❗ Come può un uomo riuscire ad indossare un completo classico e formale senza correre il rischio di apparire piatto e scontato? 🙁

Come può riuscire a distinguersi per ricercatezza e se vuole, anche per originalità, senza apparire ridicolo e fuori luogo?

1.jpg

Non c’è niente di  più sexy di un uomo in abito scuro e di una donna vestita allo stesso modo.. 😉 Se una donna ha mille modi per essere elegante, femminile e diversa dalle altre, per un uomo che vuole essere altrettanto elegante, ma nello stesso tempo, distinguersi dagli altri con buon gusto, è un po’ più complicato. Ma non impossibile 😀

2.jpg

Premetto che anche se desideri distinguerti dagli altri, è fondamentale che tu comprenda il contesto e condivida i principi sociali che regolano la comunicazione tra le persone che vi appartengono.

A questo proposito, in un contesto cerimonia o cena importante, il massimo dell’eleganza maschile è da sempre rappresentato dall’ abito con camicia e cravatta.

Tuttavia, anche in un contesto formale è assolutamente possibile essere elegante senza risultare scontato.

cravatta-pois-e-completo-blu.jpg

L’eleganza maschile, molto più di quella femminile, è fatta di tanti piccoli dettagli e sfumature che tuttavia sono di sicuro effetto anche ad un  occhio poco allenato!

http://battistoni.italart.it/

Le regole di base del vestire elegante maschile partono tutte dalla scelta di un abito scuro:

– Nero con camicia bianca, calze nere, scarpe stringate lisce, nere e cintura nera.

images-23.jpg

– Grigio antracite con camicia bianca, calze nere o grigio scurissime, scarpe stringate lisce, nere e cintura nera.

– Blu scuro con camicia bianca o azzurra, calze blu scuro, scarpe sempre stringate lisce, nere e cintura nera.

http://www.nerogiardini.it/collezione/uomo/calzature-uomo

 In tutti e tre i casi, l’unico colore concesso è per la cravatta che deve spiccare dalla camicia pur andando d’accordo con la giacca.

come-piegare-il-fazzoletto-da-taschino.jpg

La pochette nel taschino della giacca non va mai uguale alla cravatta, ma piuttosto di un colore presente nella fantasia della cravatta, oppure se la cravatta è tinta unita deve essere di una fantasia che riprenda quel colore.

http://www.laurabiagiotti.it/uomo-2/

Ma la versione più elegante di tutte è rappresentata dalla pochette bianca indipendentemente dal colore della cravatta.

Come andare oltre le regole di base?

1 _  Vestiti di un solo colore ma di tonalità differenti a seconda se scegli un abito nero, grigio scuro o blu scuro, abbina camicia e cravatta ugualmente nere, grigio scuro o blu ma in gradazioni un po’ più chiare o un po’ più scure. In questo caso è bene anche giocare alternando tessuti lucidi con tessuti opachi in modo da creare un contrasto di luci.

Abito cerimonia tinta unita.jpg

2 _ Cravatta sottile e nodo piccolo, se vuoi sdrammatizzare l’idea della cravatta, scegline una sottile e con un nodo piccolo, ma fai attenzione a 2 dettagli in cui è meglio evitare questo tipo di scelta, se hai una corporatura decisamente robusta e se la tua età supera i 40 anni.

Nodo-cravatta-sottile.jpg

3 _  Metti un fiore all’ occhiello, se vuoi essere elegante e distinguerti in raffinatezza, anziché la pochette nel taschino, metti un fiore all’ occhiello del rever sinistro della giacca. Si tratta di un tocco di vera classe senza tempo, sia che tu abbia 20 anni, sia che tu ne abbia 60 o più!

10.jpg

4 _  Crea dei contrasti ad hoc, con un abito nero, blu o grigio scuro anziché la solita camicia bianca o celeste, puoi abbinare una camicia, color lilla chiaro, che è un colore più freddo del rosa pastello e quindi più indicato per un uomo.

Mentre il mio personale consiglio è di evitare camicie color giallino, beige o grigio chiaro in quanto non donano per niente all’ incarnato 🙂

FABI_uomo_0000.jpg

Inoltre è errato pensare che non si possono mescolare le fantasie.

http://www.masciadri.tv/index.php?option=com_content&task=view&id=12&Itemid=27&lang=it

Per esempio, se ti piace l’abito gessato, è possibile, anziché abbinare la solita camicia in tinta unita, usare camicia e cravatta sempre a righe, purché queste siano molto differenti tra loro in termini di larghezza.

imgb_371_1.jpg

Se il rigato dell’abito è di 1 cm, quello della camicia dovrà essere almeno di 2 cm o più fino quasi a scomparire. La cravatta a sua volta può essere di nuovo a righe, purché di spessore e colori differenti e addirittura puoi abbinare anche una pochette a piccolissimi fiorellini.

http://www.giannimura.it/

Cosa evitare:

 Il colore marrone, perché può essere un colore affascinante, ma non è elegante 😐

1445613715_re-1280x628.jpg

Le calze fantasia, a righe o colorate in tono con la cravatta. Lo so….in questo momento vanno di moda, ma non dimenticare il contesto: fuori dal contesto cerimonia/occasioni speciali questo tipo di abbinamento può essere accettabile, diversamente evitalo accuratamente :-/

Ora devo andare 🙂 ho qui un uomo davvero elegante che mi aspetta ! 😉

Antonella Evangelisti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.