Invito a Palazzo 2017

19800958_1374903789271538_2908786329562379123_o.jpg

Sabato 7 Ottobre 2017 torna l’appuntamento con Invito a Palazzo – Arte e Storia nelle Banche: le porte dei palazzi storici delle banche italiane si aprono su tutto il territorio nazionale mostrando opere dโ€™arte e capolavori conservati nelle sedi storiche delle banche, normalmente chiuse al pubblico perchรฉ luogo di lavoro.

invitoapalazzo.jpg

I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle ore 10.00 alle ore 19.00, con visite guidate in italiano e inglese.
Dรฉpliant con lโ€™elenco completo dei palazzi saranno disponibili presso le filiali delle banche aderenti.

Le storiche sedi di proprietร , trasformate per un giorno da luoghi della professione bancaria a spazi museali aperti liberamente al pubblico!

ย BlogRomaisLove

Logo-IAP-2016.jpg

PALAZZI ABI VISITABILI A ROMA:

Palazzo Koch, Banca d’Italia, Via Nazionale, 91 _ย Dal 1893, anno della sua costituzione, la Banca dโ€™Italia ha sede in via Nazionale a Roma, nel palazzo progettato dallโ€™architetto Gaetano Koch. Lโ€™edificio si sviluppa su cinque piani, due dei quali sottoterra. Lo Scalone dโ€™Onore rappresenta una delle piรน importanti realizzazioni del genere a Roma. Al piano nobile sono disposte le sale di rappresentanza, caratterizzate da lampadari di Murano.

Palazzo Orizzonte Europa, BNL Gruppo BNP Paribas, via Altiero Spinelli, 30 _ย La nuova sede direzionale di BNL, sorge In Viale Altiero Spinelli nellโ€™area della Stazione Alta Velocitร  intitolata a Camillo Benso Conte di Cavour, in zona Tiburtina. Lโ€™architettura originale ed innovativa, progettata dallo Studio Architettura 5 + 1AA, ingloba la storica cisterna Mazzoni, e ben si integra con il contesto urbano circostante. Il Palazzo costruito su 75.000 mq. di superficie, รจ alto 12 piani e lungo 255 metri, realizzato secondo i piรน elevati standard di ecosostenibilitร  ambientale ed energetica. Allโ€™interno, sono state inserite alcune delle piรน importanti opere della collezione BNL, come Giuditta e la testa di Oloferne di Lorenzo Lotto, La Cascata delle Marmoredi Jean-Baptiste-Camille Corot, Santa Francesca romana e lโ€™angelo dello Spadarino, il Paesaggio di Giorgio Morandi, Viaggio nei progetti di Mario Schifano e le collezioni dei Cinquanta pittori per Roma.

Palazzo Altieri, Sede dellโ€™Associazione Bancaria Italiana, piazza del Gesรน, 49 _ย Progettato da Giovanni Antonio Deโ€™ Rossi, il Palazzo venne ampliato alla fine del Seicento ed รจ considerato un modello dellโ€™architettura e del gusto artistico del barocco romano. Rinnovato alla fine del Settecento, divenne un importante cantiere del neoclassicismo romano ed internazionale. Allโ€™interno si trovano ancora arredi coevi di grande valore storico e artistico. Nella foto, lโ€™affresco Allegoria della Celemenza di Carlo Maratta, volto a celebrare papa Clemente X Altieri.

Palazzo Altieri, Sede delle Banca Finnat, piazza del Gesรน, 49 _ย Il Palazzo รจ recentemente tornato agli antichi splendori grazie ad un oculato restauro delle facciate e del cortile. Tra le opere dโ€™arte della Banca, รจ il suntuoso soffitto con โ€œLโ€™apoteosi di Romoloโ€, opera del Canuti. Il tema di Romolo trionfante nella Roma antica e moderna, pagana e cristiana, รจ ricorrente nella decorazione del Palazzo. In questo programma si inserisce lโ€™affresco del Canuti che doveva servire ad exemplum per il suo valore morale.

Palazzo Altieri, Sede del Banco Popolare, piazza del Gesรน, 49 _ย Una porzione del seicentesco palazzo Altieri รจ entrato a far parte del patrimonio del Gruppo Banco Popolare a seguito della fusione avvenuta nel 2002 con la Banca Popolare di Novara. Questa preziosa dimora, per quanto concerne lโ€™intero secondo piano nobile, รจ stata adibita a Sede di Rappresentanza. Si tratta di sedici ambienti, riccamente decorati e arredati con una collezione di primโ€™ordine dedicata alla pittura di paesaggio, sacra e di genere fra Sei e Settecento, oltre che con sculture, arazzi e mobili di grande pregio. Il progetto dellโ€™edificio fu commissionato a Giovanni Antonio De Rossi prolifico architetto del barocco maturo a Roma.

Palazzo Rondinini, Banca Monte dei Paschi di Siena, Via del Corso 518 _ย Il Palazzo Rondinini fu costruito nel 1750 dal Valvassori su commissione della Marchesa Margherita Ambra Rondinini, ma fu il figlio Giuseppe, educato allโ€™amore per lโ€™arte, a concepire il Palazzo come un museoresidenza. Il gusto collezionistico di Giuseppe Rondinini รจ ancora oggi evidente nelle sale del piano nobile, dove marmi antichi si alternano a decorazioni ad affresco, e nel cortile interno – tra i pochi a Roma – che conserva ancora lโ€™originale sistemazione lapidaria alle pareti.

ย Palazzo de Carolis, Sede dellโ€™UniCredit, via Lata, 3ย  _ย Voluto da Livio de Carolis, il Palazzo fu costruito, tra il 1714 e il 1728, dallโ€™architetto romano Alessandro Specchi. Le sale del piano nobile sono coperte da soffitti riccamente intagliati e decorati, ornati da pitture che costituiscono un ciclo figurativo di portata eccezionale che si pone come documento fondamentale, nella storia della pittura decorativa a soggetto profano, del settecento romano. Nella cappella รจ esposta la toccante immagine del volto del Cristo morto, dipinto su tavola attribuito a Luca Signorelli.

Sede Credito Valtellinese, Via S. Pio X, 60 _ย Il palazzo, costruito fra il 1936 e il โ€™39 a conclusione dellโ€™isolato di raccordo fra lโ€™asse monumentale di via della Conciliazione e il Lungotevere in Sassia, in prossimitร  della chiesa di S. Michele Arcangelo, fa esplicito riferimento a quello stile littorio che connota lโ€™intero quartiere, ricostruito dopo il Concordato del โ€™29 sulle macerie dellโ€™antica โ€œSpina di Borgoโ€. Gli interni, rinnovati negli anni โ€™90, ospitano in permanenza le fotografie di Marco Anelli dal ciclo โ€œLโ€™Ombra e la Luce di San Pietro in Vaticanoโ€.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.