Programma Casa del Cinema di Roma!

21369132_10155488494948046_9112707021588158530_n
Vivi a Roma e sei appassionato di Cinema?
Allora sicuramente conoscerai laCasa del Cinema a Villa Borghese. La Casa del Cinema offre ai romani e ai turisti la possibilità di vedere tanti film di qualità a costo zero. L’ingresso è infatti gratuito, salvo eventi, convegni ed eventi particolari promossi da case e aziende cinematografiche e non solo.
casa del cinema1.jpg

Programma:

il 26/02/2018 alle 15:30 _ Mille peccati… nessuna virtù, di Sergio Martino
Dal mondo-movie al cinema esotico-avventuroso Mille peccati… nessuna virtù di Sergio Martino (1969, 89’)
«A debuttare dietro la macchina da presa mi spinse mio fratello. Forse aveva intuito che le mie idee erano valide e la mia pratica tecnica, acquisita nel tempo, sufficiente per debuttare alla regia in un film documentaristico. […] Scrissi un canovaccio sulle suggestioni già vissute nelle esperienze legate al film di Avallone [L’altra faccia del peccato, n.d.r.]. Importante fu il confronto con le indicazioni suggeritemi dai giornalisti Guido Gerosa e Gianfranco Venè che collaborarono con me nella scelta degli argomenti del soggetto, che ripercorreva le inquietudini della generazione hippie e che si rinnovavano di continuo nel nord Europa» (Martino).

il 26/02/2018 alle 17:30 _ La montagna del dio cannibale di Sergio Martino
Dal mondo-movie al cinema esotico-avventuroso La montagna del dio cannibale di Sergio Martino (1978, 99’)
Susan Stevenson, insieme al fratello Arthur, giunge in Nuova Guinea per organizzare una spedizione alla ricerca del marito, un famoso antropologo scomparso durante una spedizione. Nessuno sa con precisione gli scopi e soprattutto la zona in cui si doveva muovere. Stevenson si era spinto fino ai piedi della montagna degli spiriti, considerata dagli indigeni “Tabù”, proibita. Accompagnati dal Dr. Foster, buon amico dello scienziato, Susan ed Arthur, attraverso la giungla arrivano fino alla montagna. «Il genere si stava sviluppando grazie a pellicole girate nelle Filippine, in Malesia e in Amazzonia. Scrissi un soggetto insieme a Cesare Frugoni, in cui una donna affrontava la ricerca del marito scomparso in un paese tropicale. Rivisitavamo la trama di una donna alla ricerca del marito scomparso, utilizzata già in un film americano degli anni Cinquanta Le nevi del Kilimangiaro ovviamente in un altro contesto e con altri sviluppi, e la nostra proposta fu accettata da Medusa» (Martino).

ristorante-Vyta-Casa-del-Cinema-Roma-640x427.jpg

il 27/02/2018 alle 15:00 _ Orange is the New Black, Jenji Kohan Usa, 2013, Episodi 1 e 2, 1a stagione, 103’, v.o. sott. it. a seguire incontro con Andreana Esposito autrice di “Dal nero all’arancio”
Le prime due puntate della prima stagione della serie trasmessa da Netflix che racconta le storie delle carcerate di una prigione femminile. L’idea, tratta dal libro/testimonianza di Piper Kerma, è stata riadattata da Jenji Kohan, geniale sceneggiatrice di serie televisiva, già ideatrice di Weeds. Il personaggio principale è Piper Chapman, ragazza con una vita apparentemente normale, innamorata del suo ragazzo Larry. La felicità dura poco poichè Piper deve passare 15 mesi nella prigione per aver trasportato anni prima una valigia piena di soldi sporchi per conto della sua precedente amante Alex Vouse.

il 03/03/2018 alle 16:30 _ JOUR DE FETE, Jacques Tati Francia, 1949, 87’
A Sainte Sévère, piccolo centro rurale francese, si allestisce la sagra annuale. Tra le varie “attrazioni”, c’è anche quella di un cinematografo ambulante e François, il postino, complice qualche bicchiere di troppo, si esalta davanti ai prodigi mostrati da un documentario sul servizio postale statunitense. Così, nel suo piccolo, cerca di emulare i “colleghi” d’oltreoceano, con risultati catastrofici. Film di debutto di Tati che ha incantato il mondo, tra inseguimenti spericolati in bicicletta e gag dal sapore slap-stick. Un’autentica chicca, un godimento di vivida intelligenza e di grande finezza.

Casa-del-Cinema-di-Roma.jpg

il 03/03/2018 alle 18:30 _ A L’AMERICAINE, documentario, 82’
Documentario che analizza il film “Jour de fete” di Jacques Tati  e ne ricostruisce la lavorazione. Ricco di materiali d’archivio (foto, ciak, trailer, scene tagliate, interviste), contiene anche un confronto filologico fra le tre versioni. Presenti molti estratti di film muti americani (Keaton, Lloyd, Linder, Chaplin), che evidenziano le affinità con lo stile di Tati.

il 04/03/2018 alle 16:30 _ LES VACANCES DE M. HULOT, Jacques Tati Francia, 1953, 88’
A bordo della sua vecchia automobile Amilcar, il signor Hulot parte per le sospirate vacanze al mare, portando gran scompiglio nella ridente località bretone. Les vacances de Monsieur Hulot fa conoscere al mondo la figura impacciata e inconsapevolmente sovversiva del mitico personaggio incarnato da Jacques Tati.
Una splendida satira gentile, musicata dalle voci in sottofondo dei bambini che giocano in spiaggia, sull’incapacità degli adulti di godersi le vacanze.

il 04/03/2018 alle 18:30 _ BEAU TEMPS, TEMPS LEGER, documentario, 39’
Documentario che analizza il film “Les vacances de M. Hulot” e ne ricostruisce la lavorazione. Ricco di materiali d’archivio (foto, bozzetti, super8 girati sul set).

BlogRomaisLove

11261793_10153302432363046_8386028621003232374_n

Dal 26 febbraio al 4 marzo
Casa del Cinema – Largo Marcello Mastroianni 1
@CasaDelCinema
Chiama 06 423601
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...