Sono una donna๐Ÿคทโ€โ™€๏ธMentre aspetto lavoro… E mentre lavoro penso๐Ÿ’†

568777661-1024x1024

Quante di noiย hanno la forza di sorridere ogni giorno, nonostante tutto?

Si alzano al mattino senza sapere se riusciranno ad arrivare a sera… Magari hanno gli occhi gonfi, ma una parola giusta per gli altri.ย E vanno comunque avanti soprattutto perchรฉ hanno dei figli di cui occuparsi…

Sono una donna… Mentre aspetto lavoro… E mentre lavoro penso a come organizzare non solo la mia agenda, ma anche quella di tutta la casa. Lavoro, spostamenti, feste, ricorrenze, nonni, menuฬ€ bilanciati, spesa, cambio armadio…

fashion-legs-notebook-working

Tutti, me stessa in primis, si aspettano che sia io a farlo. Alla sera sono sfiancata๐Ÿ˜ฑย ย ย Dice, ce lโ€™hai qualcuno che ti aiuta?

Ovvio che siฬ€, eppure lโ€™insidia sta proprio nellโ€™ idea di โ€œaiutoโ€. Ti โ€œdanno una manoโ€, cioeฬ€ vuol dire, implicitamente, che quel lavoro eฬ€ affar tuo. E che di tempo davvero libero te ne rimane una miseria.

Percheฬ anche per delegare bisogna pensarci. Eฬ€ il mental workload, il carico mentale. Uno stato di ipervigilanza costante che si porta via tutte le tue energie e pesa come un macigno๐Ÿ˜•

519577404-1024x1024

Noi donne siamo obbligate, o ci sentiamo obbligate. Auspichiamo una paritaฬ€, ma siamo condizionate da modelli che โ€œci vivonoโ€ dentro sempre e comunque. Percioฬ€ cerchiamo aiuto, ma in un modo accessorio. Anche percheฬ, semplicemente, facciamo prima e meglio a fare da sole. In questo modo, peroฬ€, non possiamo mai staccare…

ย Cosa aspetti? Non perdere tempo! Oggi รจ cosi domani si vedrร …

Antonella

blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.