Un RE senza corona… Mio figlio👑

sogni.jpg

 C’era una volta una bambina…

Sognava un principe azzurro speciale che l’avrebbe amata e protetta per sempre, con il quale sposarsi ed avere una splendida famiglia💭 Le piacevano i sogni e sapeva che non  voltando loro le spalle, prima o dopo, sarebbe riuscita a coronarli 🙂

SFL_2087

Uno dei suoi sogni però riuscì a realizzarlo: incontrare il suo principe azzurro… Sì perchè quella bambina ormai cresciuta, nei sogni non aveva smesso di credere 🙂 e la sua speranza era contagiosa per chiunque ne incrociasse il cammino.

ANTONELLA EVANGELISTI4Insomma tutta questa romantica premessa per dire che il “SOGNO” tanto cercato,  irrompe nella mia vita per stravolgere l’idea che mi ero fatta sull’amore a prima vista. Il primo appuntamento è stato in una stanza d’ospedale 🙂 Unico maschietto nella mia stanza, non mi sentivo molto fortunata… Ma con il tempo mi son dovuta ricredere 🙂 

Senza scadere nei soliti cliché del «bamboccione» e delle «mamme italiane». Un figlio maschio è capace di collezionare sorrisi, dando colore ai giorni grigi in cui l’umore è tetro. Socievoli e simpatici per definizione, dalla personalità travolgente, sono i nostri ‘tarzan’ degli spazi aperti…

culla.jpg

Hanno la capacità di far svanire l’irritazione con una sola smorfia. Si tratta di un principe azzurro che conferisce a una donna il titolo più alto che potrà mai conseguire, quello di mamma.

Sguardi teneri, baci pieni di un incomparabile affetto, dolci carezze e abbracci guaritori. Sono i dettagli che caratterizzano una relazione consacrata da un amore puro,  profondo e reale quanto incondizionato.Un “ti voglio bene” sussurrato con voce dolce, la complicità dietro uno sguardo, l’abbraccio che aggiusta tutto, e molto di più.

SFL_2099

Essere mamma di un maschio è meraviglia e scoperta, perchè in fondo i maschi mica li avevo capiti così bene. Essere mamma di un maschio è responsabilità e onore di crescere un uomo per bene.

Concludo dicendo che la mamma del maschio ha ben in mente la suocera che non dovrà essere, ma dovrà anche impegnarsi per fare sì che il ragazzo diventi un marito migliore di quello che ha avuto lei… C’è sempre un margine di miglioramento, care mamme dei maschi 🙂

E fu così che la bambina cresciuta capì che, in fondo, spesso desideriamo ciò di cui non abbiamo realmente bisogno e che, invece, la vita ben conosce prima di noi. Capita che arrivino doni che non avremmo mai aspettato e sfide che non pensavamo di poter superare, ma, l’importante, è non smettere di sperare e sognare che un “per sempre”, qui o Altrove, diventerà realtà.

E niente… Volevo solo condividere con voi questi miei pensieri 🙂 Un abbraccio!

Antonellablogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.