La mia SOCIAL letterina di Natale 2018

 

gettyimages-499122032-1024x1024.jpgNATALE è in arrivo… Tante le iniziative di “solidarietà” che a ridosso delle festività natalizie si sprecano da parte di associazioni imprenditoriali e singoli, per ridursi e stemperarsi crudelmente nei periodi dell’anno a seguire.
Pranzi, balli di beneficenza, concerti, e tanto altro… Attività che in questo periodo imperversano su televisioni e carta stampata promossi da scintillanti signore a cui non par vero “di rendersi socialmente utili” non rinunciando ad incontrarsi ad un party.

gettyimages-864534614-1024x1024.jpg

Per questo Natale, ho un desiderio che va ben oltre il periodo del “vogliamoci bene”, che impegna ognuno di noi tutto l’anno e per ogni anno a venire.
Quando voi, professionisti, imprenditori, gente perbene tornerete nelle vostre fabbriche, nei vostri uffici, andateci per tempo e fermatevi all’ ingresso.

Beautiful young woman writing a Christmas card

Provate a guardare in faccia, ad uno ad uno, quelle donne e quegli uomini che per voi sono numeri e maestranze e ditevi che sono fortunati, perché un lavoro ce l’hanno perché siete voi a garantirglielo.

lettera1Guardateli negli occhi, osservate le loro mani vi diranno il reparto in cui lavorano, il loro modo di incedere, di stringersi nel cappotto, di fumare una sigaretta, di farsi una risata, di guardarvi con sfida o deferenti e alle volte con timore o con rabbia… Voi non dimenticate che siete il proprietario e loro neppure che siete il loro datore di lavoro…

natale 55Pensateli a casa loro: con i figli, i genitori, da soli ma tutti alle prese con la fatica quotidiana di vivere, giorno per giorno fino alla fine del mese e poi ricominciare.
Se siete voi che con la vostra intelligenza, la vostra capacità imprenditoriale progettate sinergie per migliorare, produrre e vendere i vostri prodotti.

lettera 3.jpg
Sono loro il vostro prossimo più vicino: hanno volti e nomi ben precisi. Non sono la nebbia dei bisognosi dentro cui immergersi di tanto in tanto per gratificarsi e autoassolversi per qualche inconfessata magagna…

natale 7
Non chiedo che diventiate dei filantropi d’impresa si sa, i mercati… Chiedo solamente che poniate più attenzione a chi lavora per voi, che vi spendiate in prima persona per il benessere di quelli che garantiscono il vostro.
So per esperienza che un datore di lavoro stimato ottiene molto di più di un altro temuto: c’è una grande differenza tra un bullone stretto con rabbia e un altro avvitato con la cognizione che il proprio lavoro è apprezzato e remunerato nel suo giusto valore.

natale441.jpg

E quando a Natale, vi ritroverete sotto un albero scintillante di luci a guardare sereni i visi delle vostre compagne e dei vostri figli, rivolgete un pensiero a loro: potrete, in coscienza, dirvi che nessuno di loro è stato ferito da una qualche decisione presa durante questo faticoso 2018?

natale9.jpg

Potrete guardare i vostri bambini con la serena consapevolezza di un uomo o di una donna, che sa di non avere nulla da rimproverarsi?
Per questo SANTO NATALE mi auguro che non ci siano uomini e donne che guardando i visi dei propri famigliari e vi maledicano pensando a una lettera di licenziamento o mobilità in tasca; che non ci siano giovani donne in attesa di una nuova vita che tremino al pensiero di comunicarvelo perché voi avete una lettera in bianco firmata prima dell’assunzione; che non ci siano nuove madri che si ritrovano improvvisamente senza lavoro perché, lo sappiamo, i bambini richiedono cure e attenzioni ben oltre ciò che obbliga la legge…

natale

CHE… Ma gli altri esempi potete saperli solamente voi🤷‍♂️

Continuate a rendervi disponibili, ma con la consapevolezza che il vostro prossimo è molto più vicino di quanto possiate immaginare. Il mio è un desiderio difficile, lo so 🙂 Ma è un buon inizio comunque.

 Antonella

blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.