Diliscando al Flaminio🦐

3

A due passi dal Teatro Olimpico, nel quartiere Flaminio, ha inaugurato Diliscando, la nuova insegna capitolina dedicata al pesce di qualità. Patron del locale è Alessandro di Pinto, sommelier e ristoratore da oltre 30 anni. Diliscando  è un piccolo locale in viale del Vignola, con ampie vetrate e una parete piena di bottiglie di vino. Tavoli di legno pregiato e niente tovaglie, poltroncine e divanetti di morbido velluto blu petrolio, un banco bar in ceramica di Vietri al centro della sala e i preziosi lampadari in rame, come se fossero le reti stilizzate, creano un’atmosfera intima e raffinata.

47458367_2845814002111206_6390029794410496000_n50057262_2944680195557919_8835698298623885312_o47484857_2845814088777864_3829952733050306560_nL’illuminazione di design, caratterizzata da lampadari in ottone modellato a forma di rete da pesca, rendono l’ambiente intimo e raffinato, ideale per un aperitivo o una cena romantica. Splendido il bancone bar, realizzato in ceramica blu e posto al centro della sala.

47580217_2845814205444519_8373702513567727616_n44656030_2225987050969850_6321820738361237132_n47446286_2845814295444510_1366979629507674112_n

L’intero design di Diliscando, la progettazione e la realizzazione sono stati curati da Ittielle&Co: “Il bancone è per metà in ceramica e per metà fatto di un materiale che risulta dalla fusione a freddo di resina e polvere di ferro. Le trame e le textures riprendono la lavorazione delle pareti.” – dichiara Lorenzo Fellini, titolare di Ittielle – “Le pareti, appunto, sono in stucco decorativo anticato con textures che richiamano il mondo sottomarino, con inclusioni di foglia dorata e pigmenti verderame in diverse sfumature. Le piastrelle sono pezzi unici lavorati a mano con terracotta e rifinite con foglia metallica alla stessa maniera dei lampadari e delle pareti, realizzate da abili artigiani veneziani”.

47694634_540610873089956_4165725196664787160_ndiliscando-roma-alici-mozzarella48046371_2861505960542010_8970657316504338432_ndiliscando-roma-ceviche-1

Come suggerisce il nome, Diliscando propone una cucina prevalentemente di pesce ma non mancano proposte di carne e vegetariane. Si parte dall’aperitivo con ostriche e bollicine, carpacci o tartare di pescato del giorno e cartocci di fritto di paranza. Per quanto riguarda il menu à la carte, si possono trovare Alici di Cetara con burrata di Paestum, Carpaccio di tonno con cipolla rossa in agrodolce, Aguglia arrostita in carpione con insalata di mele e noci oppure Ceviche di ombrina al lime con jalapeno, melone invernale e corallo nero. Tra i primi Agnolotti con carpaccio di ricciola, Spaghettoni con sarde, finocchietto e mollica oppure Cappellacci ripieni di coda alla vaccinara.

46836942_10161166066230693_2486798412414976000_n

 Reti che scendono dal soffitto, un po’ stropicciate, i pesci e gli schizzi d’acqua sulle pareti, nel menù carpacci, primi e secondi di pesce, dolci fatti in casa e una particolare attenzione a vini e bollicine Locale piacevolissimo. Ottimi piatti e servizio impeccabile.

Francesca

cropped-blogromaislove11.png

Diliscando: Viale del Vignola 7, Roma _ Tel: 06 8913 1376

Pagina Facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.