Le mani sulle maceriešŸ˜Ÿ

44368383_477754919396669_4381560274843336704_n.png

IlĀ 26 marzo alle ore 18:00 ci sarĆ  l’anteprima nazionale del cortometraggio “Le mani sulle macerie“, unĀ film di NiccolĆ² Riviera.

44927127_481775545661273_2266001728639860736_o.jpg

Una produzioneĀ Wave Cinema,Ā Prodotto da Federico Lami e Massimiliano Zanin, con
Matteo Leoni, Fabrizio Ferracane, Augusto Zucchi, Pino Calabrese e con la partecipazione straordinaria di SANDRA MILO

44554527_479400832565411_2786446224683696128_o

Un lavoro di estrema attualitĆ Ā che affronta le tematiche di ā€œfrontieraā€ contestuali alla ricostruzione dei borghiĀ terremotati.
Il film racconta di una vicenda familiare conseguente ad una catastrofe naturaleĀ nella quale i protagonisti lottano per continuare semplicemente a fare quello cheĀ hanno sempre fatto; animati da un viscerale e genuino attaccamento alle loroĀ attivitĆ , alla loro terra e al loro diritto di poterlo fare; nonostante i rischi oggettivi e laĀ solitudine.

ā€œParlare di frontiera oggi ā€“ afferma il regista NiccolĆ² RivieraĀ ā€“Ā significa ancheĀ raccontare di aree remote, desolate e in difficoltĆ , dove i pochi personaggiĀ presenti sono pronti a tutto pur di difendersi dai soprusi, difendere la propria terra eĀ la loro comunitĆ . Immaginiamo che, in questa terra resa di frontiera da unaĀ catastrofe naturale, si piombi improvvisamente in una situazione eccezionale doveĀ la posta in gioco diviene la propria sopravvivenza; dove normali contadini eĀ paesani tentano di non abbandonare la propria attivitĆ , e per farlo sono costretti aĀ battersi quotidianamente come veri eroi per superare difficoltĆ  oggettive, sciacalliĀ pronti a lucrare sulle loro tragedie e le maglie di una burocrazia che li spinge aĀ sentirsi in una terra lontana dalla normalitĆ .Ā Una storia che dimostra, dunque, diĀ legarsi con consapevolezza ad unā€™attualitĆ  di cronaca molto vicina ai nostri giorni eĀ che prende spunto proprio da quanto accaduto negli ultimi due anni in centroĀ Italia e con un obiettivo, nonostante la drammaticitĆ  obiettiva dei fatti: ridareĀ speranza ad una comunitĆ  disastrata da cause naturali nella lotta alla difesa dellaĀ propria identitĆ , purtroppo insidiata – nel film – dalla minaccia di ombre criminaliĀ che cercano di minacciarla tra lucro e disumanitĆ , nei frangenti di attesa verso ilĀ ripristino di una normale quotidianitĆ .”

44945117_481776555661172_4937981452772966400_o.jpg

La proiezione, a cui sarĆ  presente il cast, regista e produttori, sarĆ  introdotta dalĀ giornalista Federico Pini.

Le mani sulle macerieWE GIL, Largo Ascianghi, 5 – Roma

info WAVE CINEMA:Ā serena@wavecinema.it

Ingresso libero fino ad esaurimento posti šŸ˜‰

Simonetta

cropped-cropped-blogromaislove1.png

 

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.