La vigliaccheria di messaggiare ogni cosa per ogni occasione!

messaggi.jpg

Un tempo gli sms avevano una doppia funzione, quasi sempre fondamentale: confermare gli appuntamenti (“Ci vediamo alle 7 davanti al cinema”, con quelli che per risparmiare non ti scrivevano “ok”) e confermare i sentimenti (“Ti amo”, “Buonanotte”).

Poi abbiamo un po’ perso l’abitudine di telefonare…  E’ stato con l’arrivo di whatsapp e la costituzione di vari gruppi/gruppetti in cui si discute di tutto, a oltranza.

emotion

Gli emoticon, lo ammetto, mi hanno agevolato la vita e permettono anche di essere molto spiritosi, se si ha sense of humour. Ma forse in qualche caso dovremmo essere un po’ meno digitali e un po’ più analogici. Un messaggio su WhatsApp o un like su una foto di Instagram richiedono meno impegno di una conversazione vis-à-vis ma non danno sicuramente lo stesso risultato.

La perdita più grande è quella del legame, perché siamo sempre più lontani dai legami veri, dai legami profondi con le persone, e questo perché il legame è scomodo, genera frustrazione, genera incertezza. Il legame è impegnativo: stabilire nuovi legami e mantenerli richiede che ci impegniamo in prima persona, dobbiamo dare del tempo… Il nostro tempo…

cellulare 2

 Che riflessione posso fare su questa comunicazione?

Che forse non siamo così bravi a gestire le nostre emozioni e i nostri conflitti con noi stessi e con gli altri. E’ più facile mettere uno stato “evocativo” piuttosto che affrontare direttamente un’amica e dire che ci ha deluso… O magari interrompere un rapporto lavorativo, affettivo e amoroso…

Non lamentiamoci sempre dei giovani! Anche noi adulti mettiamoci in discussione. Fuggire è sempre da vigliacchi!

Antonella

cropped-cropped-blogromaislove1.png

Annunci

Rispondi