La AS Roma punta sui giovani e le donne: tutte le novità🥅⚽🥅

calcio-pallone

⚽La AS Roma punta sui giovani e le donne: tutte le novità⚽

“Chi è romano e romanista lo deve dimostrare nei fatti” così si è espresso il direttore sportivo della Roma, Morgan De Sanctis, parlando della rivoluzione in atto nel settore giovanile giallorosso. La dirigenza sta lavorando per ridurre notevolmente i costi ma senza far calare la qualità. La Roma attualmente spende intorno a 13 milioni all’anno per i suoi giovani e la sola Primavera costa quanto cinque squadre di Serie C. Per questo è stato fissato un tetto massimo di 500 mila euro a giocatore che negli anni scenderà fino a 70 mila euro, si parla anche di un taglio ai bonus.

61690321_2291149690945832_520995982729543680_n.jpgQueste politiche sono orientata a offrire maggiori opportunità agli stessi sportivi. Da un lato, l’ingaggio minore, sarà più agevole mandare i giovani in prestito nelle serie minori, dall’altro si potrà disporre di risorse da investire in premi di valorizzazione per la società che farebbero aumentare le opportunità di giocare dei ragazzi.

LICEO PER CALCIATORI – Accanto alla formazione sportiva dovrà esserci anche quella scolastica, infatti è stato inaugurato a Trigoria il nuovo istituto scolastico dell’AS Roma. Adesso i giovani atleti non dovranno uscire dal centro sportivo per recarsi a scuola, ma useranno il vecchio casale vicino ai campetti, che è stato rimesso completamente a nuovo. Questa è una realtà unica in Italia, infatti, il Fulvio Bernardini, oltre alle classi, dispone di campi, palestre, convitto e un proprio ristorante, un vero gioiello per le future generazioni di calciatori romanisti. L’istituto paritario è un Liceo Scientifico a indirizzo sportivo, che quest’anno ospiterà 80 studenti divisi in cinque classi ed è riservato esclusivamente ai giovani tesserati della Roma.

50099128_1972289476225201_8629043275707187200_n.jpg

Questo progetto è stato intensamente voluto dal presidente Pallotta che, forse sul modello americano, sa quanto sia importante far studiare gli atleti. Quindi non ci sarà più spazio per chi mira solo a ottenere un ingaggio elevato, ma verranno promossi un percorso di crescita personale e professionale e i valori di attaccamento alla maglia e alla città. La nuova dirigenza sembra proprio interessata a costruire qualcosa di solido e duraturo per il futuro del calcio giallorosso e non solo a occuparsi della prima squadra che, per la prima volta senza Totti e De Rossi, si troverà ad affrontare una stagione ricca di aspettative in Serie A dove, nonostante tutto, è data per favorita per il quarto posto. Proprio per questo si è partiti dai giovani ma anche dalle donne!

ROMA AL FEMMINILE – Tra poco avrà inizio la stagione della Roma femminile e dopo l’esordio col botto della scorsa stagione, che ha visto le ragazze piazzarsi al quarto posto in classifica e raggiungere la semifinale di Coppa Italia, ci si aspetta una crescita.

as-roma-giugliano-696x391.jpg

Betty Bavagnoli ha saputo infondere sicurezza alle ragazze, facendole sentire a proprio agio con le sue idee di gioco e prendendosi cura del lato umano, indispensabile per trovare certi equilibri in un gruppo. La dirigenza ha deciso di investire in nuovi arrivi che porteranno esperienza e qualità: il numero 10 sarà di Manuela Giugliano, centrocampista della Nazionale, dal Barcellona è arrivata l’attaccante del Brasile Andressa, dal PSG la centrocampista norvegese Hegerberg e dal Tavagnacco la slovena Erzen che darà maggiore spinta offensiva alle giallorosse. È stato importante anche confermare le colonne della scorsa stagione: Bartoli, Di Criscio, Greggi, Bernauer e Serturini, per dare il giusto amalgama alla squadra.

La capitana Elisa Bartoli, romana e romanista, si è fatta conoscere al grande pubblico per la sua grinta che è stata una delle chiavi del centrocampo della Nazionale in Francia, la stessa che ci metterà per portare la Roma verso un trofeo. Per questa stagione l’obiettivo dichiarato è il secondo posto per raggiungere la Champions League, quindi si dovrà dare battaglia per vincere ogni domenica.

stadio della roma (5).jpg

IL NUOVO STADIO – Il sogno di Pallotta di costruire una struttura di proprietà non è ancora tramontato, anzi, i segnali sembrano buoni. Ci sarà presto una riunione con il Comune, ma si dovrà attendere l’approvazione del bilancio comunale a fine settembre. Il nuovo governo nazionale sembra disposto a collaborare e il presidente vuole giocarsi tutte le carte a disposizione per costruire questa struttura a Tor di Valle. Per regalare alla città e ai tifosi un monumento allo sport che potrà far fare alla AS Roma il salto di qualità che si merita.

Lauracropped-blogromaislove1
Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.