Il salotto del the Ground🍹

The Ground, quaranta coperti all’interno di un ambiente dallo stile retro chic, tra pareti in mattoncini e pavimento anni ’50, materiali caldi ed elementi di recupero. La cucina è affidata al giovane chef Gianfranco Zini (passato per la brigata de Le Calandre) che ha realizzato un menu basato sui prodotti della terra, seguendo la tradizione romana e italiana con qualche rivisitazione.

In carta, infatti, si possono trovare piatti come l’Amatriciana Perduta, un raviolo ripieno di amatriciana, guanciale croccante, scaglie di pecorino e olio alle erbe, o l’Agnello Infurbito, costolette su purea di patate viola e rapa rossa con salsa verde. Grande cura nella scelta delle materie prime, ci tengono a precisare, costruendo un rapporto diretto con i fornitori.

L’olio viene dall’Oleificio sociale di Canino, salumi e formaggi sono marchiati DOL, le carni sono della Macelleria Galli e il pane è prodotto dal Panificio di Paolo Mergé. Spazio anche a una ristretta carta dei vini (30 etichette), studiata però in abbinamento al menu. Da The Ground, inoltre, è possibile pasteggiare con i cocktail🍹dai più classici fino a una lista Signature. Aperto dal martedì alla domenica, dalle ore 18.30 alle 2.

Francesca

cropped-blogromaislove1
The Ground: Via Luigi Filippo de Magistris 66, Roma. Tel. 06 97600054. Pagina FB

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.