#PreghiamoInsieme con PAPA FRANCESCO per implorare la fine della pandemia🙏🏻Oggi 27 marzo alle ore 18🕕

IMG-20200326-WA0014

Cari amici di BlogromaisLove,

siamo tutti invitati oggi 27 marzo alle ore 18, per l’appuntamento di preghiera che Papa Francesco ha voluto🙏 affinché cessi l’epidemia del Coronavirus che minaccia l’umanità intera.  Il Crocifisso miracoloso, venerato da Papa Francesco il 15 marzo scorso, nella Chiesa di San Marcello al Corso, giunge in piazza San Pietro.

La Recita del Padre Nostro sarà con i cristiani di tutte le confessioni e la preghiera di venerdì 27 alle 18 dal Sagrato della Basilica di San Pietro con l’adorazione del Santissimo Sacramento e la Benedizione “Urbi et Orbi”. Secondo la tradizione teologica cattolica, la benedizione “Urbi et Orbi” concede la remissione delle pene dei peccati già perdonati, ovvero un’indulgenza plenaria in base alle condizioni stabilite dal Diritto Canonico ed esplicitate dal Catechismo (n. 1471-1484).

Le condizioni per ricevere l’indulgenza plenaria sono:

  • la disposizione interiore a distaccarsi totalmente dal peccato, anche veniale;
  • confessare i peccati;
  • ricevere la Santa Eucaristia;
  • pregare secondo le intenzioni del Romano Pontefice.

gettyimages-1212968607-612x612

 “Possa il Signore ascoltare la preghiera unanime di tutti i suoi discepoli che si preparano a celebrare la vittoria di Cristo Risorto” _ Papa Francesco

IMG-20200326-WA0016

Un momento a cui invita tutti a partecipare spiritualmente attraverso i mezzi di comunicazione: Ascolteremo la Parola di Dio, eleveremo la nostra supplica, adoreremo il Santissimo Sacramento, con il quale al termine darò la Benedizione Urbi et Orbi, a cui sarà annessa la possibilità di ricevere l’indulgenza plenaria. Alla pandemia del virus vogliamo rispondere con l’universalità della preghiera, della compassione, della tenerezza. Rimaniamo uniti. Facciamo sentire la nostra vicinanza alle persone più sole e più provate.

crocefisso

Visto che l’indulgenza plenaria rimette completamente la pena dovuta, chi muore senza essere caduto nuovamente in peccato mortale non deve passare per il Purgatorio e accede direttamente al cielo (cfr. Catechismo, n. 1030-1032). Secondo la tradizione, gli effetti della benedizione “Urbi et orbi” si compiono per chiunque la riceva con fede e devozione, anche se la riceve in diretta attraverso i mezzi di comunicazione di massa. È proprio questo il gesto unico che il Papa ha voluto offrire a ogni credente.

Siamo tutti invitati a partecipare❣️

Simonetta

cropped-blogromaislove1.png 

 
  

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.