CROSTATA DI RICOTTA E VISCIOLE🥮

CROSTATA DI RICOTTA E VISCIOLE (2)

La CROSTATA DI RICOTTA E VISCIOLE 🥮è una torta classica della pasticceria romana e, più in particolare, della spettacolare cucina ebraica, che ha alle spalle una storia millenaria. Morbida e cremosa, è perfetta per finire il pasto in modo goloso o per una qualsiasi pausa dolce durante la giornata. La frolla friabile contiene un doppio strato di dolcezza: la crema di ricotta e la marmellata di visciole, le piccole ciliegie della tradizione, simili alle amarene e dal gusto inconfondibile, leggermente asprigno, che si sposa a meraviglia con il dolce della ricotta.

La crostata è davvero semplice e veloce da preparare, ma vi consiglio di seguire con precisione la ricetta, che contiene piccoli consigli per rendere perfetto il risultato finale. Che, ve lo assicuro, farà impazzire sia i romani che ritroveranno i gusti della tradizione, sia chi per la prima volta proverà questa delizia.

crostata222

Per la pasta frolla:
– 250g di farina
– 125g di burro a temperatura ambiente
– 125g  di zucchero
– 2 uova intere
– Buccia di limone grattugiata q.b.

impasto-colomba-600x300
 Per la farcitura:
– 200g di visciole selvatiche
– 400g di ricotta di pecora
– 140g di zucchero
– 2 uova
– 1 bicchierino di sambuca

Procedimento:
– Per la pasta frolla, formare la fontana di farina su un piano di lavoro per aggiungere nel mezzo il burro ammorbidito a fiocchetti e amalgamarlo pian piano alla farina. Quindi incorporare lo zucchero, le uova, la buccia grattugiata del limone e il lievito.
– Impastare fino ad ottenere un composto liscio. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente per alimenti e metterla a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
– Passare la ricotta al setaccio, quindi unire le uova, lo zucchero e la sambuca e amalgamare.
– Riprendere la pasta frolla dal frigorifero, staccarne 1/3 e mettetelo da parte.
– Stendere i restanti 2/3 con le mani in una teglia di 24 cm di diametro, precedentemente imburrata e infarinata, ricoprendo anche i bordi.
– Bucherellare il fondo della crostata con una forchetta, quindi versare dentro il ripieno di ricotta e  le visciole denocciolate con il loro liquido e livellare con cura.
– Con la pasta frolla messa da parte in precedenza formare delle striscioline e posarle sopra la crostata a formare la classica rete.
– Cuocere in forno a 180 °C per circa 30/40 minuti.

crostata

Francesca

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.