Le mie certezze quelle che non intendo minare💣

Le mie certezze quelle che non intendo minare💣

antonella

Chi mi segue da tempo, sa che ho attraversato varie fasi nella mia vita… Oggi, che ho superato i 50, penso di aver travalicato un altro invisibile confine dell’esistenza.

Un brindisi!🍹

(poco che poi domani state male)

E a proposito dell’invisibile confine dell’esistenza, voglio elencarvi quali sono stati, per me, i definitivi segni che mi hanno fatto capire che sono diventata PIUTTOSTO GRANDE:

  • Non è mai troppo il tempo che passa tra la prima sveglia che ho spento e i piedi sul pavimento.
  • Avere 50 e + anni è esattamente quello che serve per rispondere facendo spallucce a tanti inconvenienti della vita. Basterà in semplice – Me ne infischio!
  • Entro nel personale: si dice lasciare qualcuno… La verità è che quando ho chiuso definitivamente una storia, un’amicizia, una collaborazione, so che chi lasciavo ero solo io, quella me stessa che trovavo ormai insopportabile, la me di cui mi ero totalmente disinnamorata. Ciò che più mi infastidiva nell’altro era la mia voce, i miei discorsi in tondo, la mia noia senza sapere perché e senza possibilità di resurrezione.

antonella (5)

  • Mi piacciono gli uomini gentili, che al bar si appoggiano al bancone, ma che sanno stare al posto loro con le parole.
  • Detesto chi non sa presentare le persone. Che tu resti lì, in silenzio a sentire una conversazione, come una cretina… sorridi, annuisci. È un’arte quella del presentare, un gesto d’inclusione. “Vi conoscete?”, “No?”, “Lei è… lui è… Se prima parlavamo in due, adesso parliamo in tre”.

MIO CUORE

  • Provo gioia nel comprare cose casalinghe, e nella mia wishlist c’è un secchio di design, molto bello perché molto grande e perché si apre col dito o anche all’occorrenza col gomito, e dentro ha tutti i suoi scomparti per la differenziata. Di contro, passo al setaccio siti di ispirazione per interior decor e trascorro piacevoli ore osservando le mattonelle bianche sui siti di bricolage e chiedendomi come starebbero sopra il piano di cottura, in questa perfetta combinazione tra estetica e funzionalità perché parano gli schizzi di sugo.

CHARLIE E CAMILLE

  • Ho 2 gatti  💞 Non credo che questo punto meriti ulteriori considerazioni. Del resto la musica e i gatti sono un ottimo rifugio dalle miserie della vita. Come sosteneva  A.Schweitzer
  • Provo beatitudine nel restare a casa la sera… Se posso il che non è mai detto! Per me le nove sono già tardi. Se mi inviti tipo in un locale per me è obbligatorio uscire PRIMA di cena, perché se sono già fuori forse ci riesci pure, a trascinarmi da qualche parte in orari che per me sono da pigiama, ma se mi devi tirar fuori di casa dopo cena AUGURONI proprio. Io pregusto il momento Netflix and chill, in cui per chill nel mio caso si intende qualcosa che contempli il restare vestita del pigiama, già dalle sette di sera.
  • Un gesto emotivo non è così istintivo. Una parola secca è ponderata. Persino un vestito è più pensato. Un nuovo incontro è vissuto con l’emozione di prima ma con un’altra consapevolezza. La mente va. Parliamo del corpo, quello che preoccupa tutte. Regge, ancora…
antonella (3)

Insomma per dirla tutta i primi cinquant’anni della mia vita non potevo inventarli… Ma i secondi cinquant’anni sì 😉

ANTONELLA

cropped-blogromaislove1

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.