Miracolo della neve a Santa Maria Maggiore❄️

Roma si prepara a celebrare uno degli eventi religiosi più rappresentativi della tradizione romana: la rievocazione del Miracolo della Madonna della neve all’Esquilino, davanti alla Basilica di Santa Maria Maggiore, ormai giunto alla 37esima edizioneMiracolo della neve a Santa Maria Maggiore❄️

La leggenda narra che, nell’anno 358 d.C., Giovanni, un patrizio romano e sua moglie, non avendo figli, decisero di devolvere i propri averi per la costruzione di una chiesa da dedicare alla Santa Vergine. Nella notte fra il 4 e il 5 agosto, Maria apparve in sogno agli sposi indicando loro il luogo dove doveva sorgere la chiesa. Anche papa Liberio aveva fatto lo stesso sogno degli sposi. Si recò, quindi, sul colle Esquilino, il luogo indicatogli dalla Madonna, e lo trovò ricoperto di neve, nonostante si fosse in piena estate. Segnò, così, i margini della nuova chiesa, tracciandoli in base al perimetro entro il quale aveva avuto luogo la nevicata. La basilica fu innalzata a spese dei coniugi.

Lo scorso 5 agosto, la festa della Dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore è stata celebrata con la Solenne Santa Messa Pontificale, presieduta dal cardinale Stanislaw Rylko, arciprete della Basilica e la tradizionale pioggia di fiori a ricordo della nevicata del 358. Ma è domenica 30 agosto che si potrà assistere alla suggestiva rievocazione del Miracolo della neve. Lo spettacolo, ideato dall’architetto Cesare Esposito, offre un sorprendente spettacolo di luci, video-mapping sulla facciata e sulle statue di Santa Maria Maggiore, live performance, musica e letture.

Si parte alle ore 20 e, in un crescendo di stupore ed emozioni, la rievocazione culmina a mezzanotte, quando i candidi fiocchi di neve scendono sulla Basilica e imbiancano il suolo, trasformando la piazza in una magica distesa bianca.

Simonetta

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.