Casting Sicuri 🎬Il contributo di #Amleta per riportare l’attenzione su comportamenti illeciti per casting di attrici/attori affinchè possano svolgere il proprio lavoro in sicurezza.

 Casting Sicuri 🎬Il contributo di #Amleta per riportare l’attenzione su comportamenti illeciti per casting di attrici/attori affinchè possano svolgere il proprio lavoro in totale sicurezza.

Partendo da queste premesse Amleta ha deciso di stilare un proprio decalogo che sposti l’attenzione su chi organizza e dirige i casting. Casting director, regista e attrice/attore sono tutte professioni di pari dignità e, in quanto tali, devono tutte contribuire a rendere il provino uno spazio professionale sicuro e non abusante. Queste semplici regole vanno, quindi, intese come il contributo di Amleta a riportare l’attenzione sulle cattive pratiche che spesso contribuiscono a facilitare comportamenti illeciti e a garantire che regista, casting e attrice/attore possano svolgere il proprio lavoro in sicurezza.

Il caso Marini ha puntato i riflettori su un dibattito fondamentale all’interno del panorama teatrale e cinematografico italiano: la necessità di rendere le audizioni un luogo sicuro. Di conseguenza ci si è molto interrogati su quale fossero le modalità più giuste per svolgere un provino in sicurezza, spostando, però, in molti casi tutta l’attenzione sulle potenziali vittime.

Spesso, infatti, quando si parla di molestie, abusi e violenze, l’opinione pubblica si sente in diritto di consigliare alle donne il giusto comportamento da tenere per non essere molestate, abusate o violentate.

Amleta non ha dubbi sulla propria posizione in merito.
  • Amleta crede che questa pratica sia la premessa di quella che viene chiamata vittimizzazione secondaria. Non esiste, infatti, condotta o atteggiamento al mondo che giustifichino un atto di violenza.
  • Amleta crede che le audizioni siano parte integrante del mestiere delle attrici e degli attori e che richiedano il massimo della professionalità nel loro svolgimento. Nessuna responsabilità e nessun concorso di colpa vanno, quindi, imputati alle colleghe e ai colleghi che hanno subito abusi sul luogo di lavoro.

BlogRomaisLove

cropped-blogromaislove1

Informazioni di contatto

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.