“Lettere a un Santo” di Rita Coruzzi ๐Ÿ“–

“Lettere a un Santo” di Rita Coruzzi ๐Ÿ“–

Sono una ragazza fortunata, nella mia vita Dio mi ha donato tanto e tra le altre cose, anche quella di avere avuto una corrispondenza epistolare con San Giovanni Paolo II, che col tempo รจ diventato il mio amico Karol. “La storia della mia corrispondenza con Karol Wojtyla รจ quasi incredibile, io avevo quindici anni, ero una ragazzina e mai prima di allora avrei pensato di intrattenere un dialogo epistolare con un papa. Ma a volte nella vita capitano cose davvero strane, a me ne sono accadute molte e la mia โ€œamiciziaโ€ con un grande pontefice รจ una di queste.Quello che mi spinse a scrivere la prima lettera allโ€™allora Santo Padre Giovanni Paolo II, fu il desiderio di comunicargli la mia guarigione spirituale avvenuta a Lourdes pochi mesi prima. Davanti alla grotta di Massabielle avevo capito che la mia condizione di disabile che mi costringeva a stare sulla sedia a rotelle non era una maledizione come avevo sempre pensato, o un segno dellโ€™abbandono di Dio, ma al contrario era unโ€™opportunitร  per fare al meglio la Sua volontร . Capii in modo chiaro che i progetti del Signore quasi sempre non sono quelli degli uomini e hanno il potere si stravolgere le vite e portarle a diventare migliori, anche quando sembra inconcepibile” _ ย Rita Coruzzi
Se ti interessa sapere di piรน, leggi il suo ultimo libro โ€œLettere a un Santoโ€๐Ÿ“–

“Rita Coruzzi ha potuto avviare un dialogo diretto e indiretto con Giovanni Paolo II di cui offre in queste pagine un racconto toccante. Non si tratta del rapporto fra una fan e una celebrity nรฉ della cronaca di come un divo mondiale ammalia chi ne sfiora lโ€™aura: รจ la storia di un riconoscere e di un sentirsi riconosciuti, e se la si vuol dire con la massima che da Alphonse Karr arriva a Yves Congar, โ€œamare ed essere amatiโ€. Una storia detta con pudore e innocenza, nella quale si riconosceranno in tanti che in quella stagione hanno vissuto la loro prima giovinezza e ritroveranno i sentimenti di quegli anni” _ ย Alberto Melloni

Rita Coruzzi nasce il 2 giugno 1986 a Reggio Emilia, dove tuttora risiede. Affetta da tetraparesi, in conseguenza di un intervento chirurgico andato male, dallโ€™etร  di dieci anni รจ sulla sedia a rotelle. Della sua esistenza ha fatto una battaglia quotidiana per dimostrare che non ci si deve arrendere mai e che รจ sempre possibile trovare in sรฉ la forza interiore per affrontare qualsiasi prova. Ha pubblicato diversi libri dedicati alla sua storia e alla sua scelta di fede, ha vinto il Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti, dil Premio Internazionale Stefano Zangheri e il Premio Internazionale Cittร  di Cattolica.

“Lettere a un Santo” lo puoi trovare in libreria oppure clicca sul link che trovi sotto per riceverlo subito a casa tua๐Ÿ“–https://www.edizionisanlorenzo.it/…/lettere-ad-un-santo…
https://www.amazon.it/Lettere…/dp/8880712349/ref=sr_1_2…

Antonella

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.