Oggi Maritozzo Day 2020

Oggi Maritozzo Day 2020

maritozzi2.jpg

Fa il suo esordio in tutta Italia “Maritozzo Day”, manifestazione giunta alla terza edizione e dedicata alla pagnottella simbolo di Roma e ripiena di gusti dolci o salati. L’evento, organizzato da Tavole Romane e in programma il 7 dicembre, ha per la nuova edizione finalità solidale con la campagna benefica “E se partecipare fosse il tuo superpotere? a favore della Breast Unit dell’ospedale Fatebenefratelli- Isola Tiberina di Roma.

L’iniziativa, con una donazione minima di 1 euro a fronte di ogni maritozzo offerto dai locali aderenti alla rassegna, ha lo scopo di sostenere l’acquisto di un casco anticaduta dei capelli da utilizzare durante la chemioterapia per la lotta del tumore al seno. La donazione potrà essere fatta versando in un apposito contenitore dei singoli locali che rimarrà esposto per un mese, dal 7 dicembre al 6 gennaio 2020.

COPERTINA-ART-MARITOZZI-CON-CREMA.jpg
La manifestazione prevede anche l’offerta di una versione alleggerita del prodotto: un maritozzo “rosa” realizzato con farine poco raffinate, a basso contenuto di zucchero o sostitutivi naturali, con aggiunta di frutti rossi, semi e frutta secca per persone che stanno attraversando un momento delicato di salute.

Alla kermesse partecipano 70 attività della penisola e la lista degli esercizi aderenti può essere consultata sul sito dell’evento.

maritozzo

Il Maritozzo Day in 5 mosse sabato 5 dicembre 2020
🛏 Svegliarsi, possibilmente di buon mattino, con voglia di maritozzo, curiosità di provarlo o ancora di prepararlo con le proprie mani.
❤️ Cominciare a sorridere dentro e col cuore al solo pensiero di quel morso esattamente a metà tra soffice impasto e sontuoso ripieno.
🚶‍♀ Recarsi dai propri artigiani di fiducia, rispettando le norme in vigore nella propria regione per contrastare il covid 19, per fare bottino di maritozzo o di ingredienti. Diversamente anche il delivery può essere promettente.
🤤 Godere ad ogni boccone, lentamente, amando i propri artigiani per quanto creato direttamente o per quanto hanno consentito di farvi preparare.
📲 Condividere sui social preferiti foto, video, pensieri che meglio potranno immortalare questi attimi di indiscussa felicità.

“L’augurio anzi – proseguono gli ideatori del Maritozzo Day – per quest’anno è che la paffuta pagnottella, sempre sorridente con il suo goloso ripieno, ci renda almeno per un giorno “immuni”, contribuendo ad alleviare questo periodo drammatico con qualche ora spensierata, all’insegna di baffi di ripieno sul naso e, speriamo, portando vicinanza e sostegno a un settore così colpito come quello della ristorazione. E poi chissà che questa digital edition, grazie ai contributi e alla fantasia di tutti gli appassionati, non possa avvicinare ancor di più l’obiettivo di far conoscere e apprezzare il maritozzo in tutta Italia e oltreconfine!”.

Anche quest’anno partner nell’organizzazione i marketers di Ingenio Labs, che aggiungono sui propositi della manifestazione del prossimo 5 dicembre: “Se c’è una cosa che questo 2020 ci ha dimostrato è quanto il connubio tra food e digitale sia davvero imprescindibile e quanto la convivialità (nelle sue forme più variegate) sia la cosa che più ci identifica e unisce come popolo.”

maritozzo4.jpg

 La storia del maritozzo

E sull’origine del nome “maritozzo” e sui suoi usi, molteplici sono i racconti e le leggende riportati da alcuni tra i più grandi studiosi, artisti e poeti della tradizione romana come Giggi Zanazzo, Adone Finardi e Giuseppe Gioacchino Belli. Secondo alcuni di questi, la dolce pagnotta, in tempi antichi, veniva data in dono alla fidanzata il primo venerdì di marzo (a volte con all’interno un anello o un oggetto d’oro) da parte del futuro marito, chiamato con vezzeggiativo burlesco “maritozzo”; secondo altri, era preparata a forma di cuore e donata dalle ragazze in età da marito al più bel giovane del paese che avrebbe scelto in sposa l’artefice del più buono.

E il Maritozzo Day sarà l’occasione per ripassarli tutti 😉

Francesca Zanetti

cropped-blogromaislove1.png

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.