Il dolce del sorriso: La mia Pastiera Napoletana🐣🍰🕊️

INGREDIENTI per la Pastafrolla

400 grammi Farina 00

3 uova

180 grammi Burro

180 grammi Zucchero

½ Limone

1 cucchiaino Estratto di vaniglia

Crema di grano

300 grammi Grano precotto

200 ml Latte

25 grammi Burro

Q.b. Scorze di arance e limoni

Crema di ricotta

400 grammi Ricotta di pecora o di bufala

300 grammi Zucchero

1 fiala Aroma fior di arancia

80 grammi Canditi arancia e cedro (se non piacciono si possono frullare)

½ cucchiaio Cannella

4 Uova (+ 1 tuorlo)

1 cucchiaino Pasta di vaniglia

Pastiera napoletana

PROCEDIMENTO: Il giorno prima della preparazione:

Per prima cosa occupati della frolla, quindi in una planetaria, lavora con la frusta a k il burro freddo tagliato a pezzetti, e la farina setacciata, fino a quando non ottieni un composto sabbioso. Te ne accorgi facilmente perché passandolo tra le mani è proprio come la sabbia. Aggiungi a questo punto lo zucchero, gli aromi ed infine le uova, una alla volta. Solo quando ne viene assorbito uno, puoi aggiungere quello successivo. Mescola prima con una forchetta, e poi lavora bene il composto.pastiera uovo

Mescola bene per 1 minuto, e su una spianatoia amalgama bene il panetto senza lavorarlo eccessivamente, perché il burro si scalderebbe troppo compromettendo la riuscita finale.pastiera panetto

Fai riposare la pasta frolla avvolgendola con la pellicola per tutta la notte in frigorifero, in questo modo il burro si solidificherà in parte, e i sapori e gli aromi si mescoleranno meglio. Qualora l’impasto si attaccasse troppo alle mani “sporcatele” con la farina.pastiera pellicola

Sempre il giorno prima della consumazione del dolce, prepara la crema di grano cuocendo in un pentolino il grano precotto con il latte, le scorze di arancia, il limone e il burro.
Ponilo sul fuoco (il più piccolo che hai) senza coperchio, mescola spesso e a lungo per 25 minuti circa.
Il consiglio è di non usare un pentolino troppo piccolo, in modo che il grano stia largo sul fondo, così tutti i chicchi vengano in contatto con gli altri ingredienti.pastiera pentolino

Trascorso il tempo di cottura la crema sarà vellutata. Adesso toglie anche le bucce d’arancia. Lascia raffreddare, togli le scorze di limone e frulla solo una parte della crema, circa 1/3.pastiera grano

Per ottenere una crema di ricotta bella, omogenea e senza grumi, setaccia bene la ricotta con un panno di lino pulitissimo, oppure con un passino a maglie strettissime.
Dopo falla scolare per qualche ora (la ricetta originale dice almeno 12 ore) e solo alla fine, aggiungi lo zucchero (cerca di farlo sempre la sera prima) in modo tale che quest’ultimo si sciolga bene, e non crei fastidiosi grumi.
Questo processo chiamato marinatura è fondamentale perché serve a far sciogliere bene e in modo ottimale tutti gli zuccheri.crema ricotta

Il giorno della preparazione:

Il giorno della preparazione stendi la frolla con l’aiuto di un mattarello, e adagiala in uno stampo tipico da pastiera, di circa 26 cm di diametro, che hai precedentemente imburrato ed infarinato.
pastiera stampo

Pareggia i bordi e poi metti di nuovo in frigorifero a riposare, finché anche il ripieno non sarà pronto. Non buttare i ritagli di frolla e mettili da parte.pareggiare i bordi

A questo punto prepara il ripieno. Mescola la crema di ricotta, con il grano e le uova battute, miscela bene ed aggiungi l’acqua di fior arancio e la cannella. Il composto finale si presenterà come una crema liscia e piuttosto morbida. Ora è il momento di assemblare il tutto!ripieno pastiera

Versa la crema di grano e ricotta sul fondo della pastiera, livellando con un cucchiaio la superficie della crema.ripieno pastiera livellato

Con la restante pasta frolla forma delle strisce di circa 2 cm di diametro. Adagia le prime 3 o 4 strisce sulla pastiera in modo parallelo, ad una distanza uguale di circa 4 cm circa l’una dall’altra, in maniera molto delicata e senza schiacciare.strisce pastiera

Sistema infine le altre strisce, incrociandole alle precedenti, in modo che si formino dei rombi. “Incollale” fra di loro pinzando con le dita gli estremi delle strisce sui bordi, non servirà nessun tuorlo o latte per farle aderire, basterà solo la pressione delle dita.sctrisce incrociate pastiera

Cuoci in forno già caldo nella parte medio bassa a 150° per 1 h e mezza circa, alla fine del tempo controlla la cottura come suggerito nel paragrafo dedicato ad essa.cottura pastiera napoletana

Sforna e lasciala raffreddare per almeno 20/30 minuti.

Complimenti! Hai concluso la tua Pastiera Napoletana !

BlogRomaisLove

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.