La mia vacanza in Val Gardena: una valle e tre paesi incantevoli nel cuore delle Dolomiti⛰️

La mia vacanza in Val Gardena: una valle e tre paesi incantevoli nel cuore delle Dolomiti⛰️

Quest’anno ho voglia di trascorrere la mia estate in montagna. La montagna è un luogo puro, genuino, ancestrale, con una potente energia ispiratrice. Niente può liberare creatività e fantasia come l’essere in mezzo alla natura più incontaminata, ai profumi di bosco e terra bagnata, ai sentieri che si perdono tra i profili acuminati. Mi diverto a guardare i torrenti e i corsi d’acqua, quando arrivo in montagna e ricomincio subito a credere alle favole. Così, senza nessun problema e senza filtri. So per certo che dietro agli alberi si nascondono gnomi selvaggi, che gli animali possono parlare e che i ruscelli sono popolati da creature fantastiche… Sono a casa!

 Estate  per me non significa esclusivamente mare, sole e relax in spiaggia. Non che mi dispiaccia – sia chiaro – ma l’ebbrezza dell’altezza e dell’aria pura anche nella stagione più calda, mi attira sempre di più… Non solo d’inverno.  E sembra che ad agosto riuscirò a tornare di nuovo per realizzare questo mio desiderio! Ora vi porto in Val Gardena, la perla delle dolomiti.

La Val Gardena per tutti  è sicuramente un luogo che riunisce alcune delle più straordinarie bellezze dell’Alto Adige e dell’intero arco dolomitico. E’ una valle unica nel cuore delle Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, con tre paesi eleganti e raffinati perfetti per un soggiorno  veramente indimenticabile. Appena si entra in Val Gardena vieni letteralmente conquistato dallo scenario unico che si apre davanti ai tuoi occhi, una valle lunga 25 chilometri con verdi prati e i tre paesi, Ortisei, Santa Cristina e Selva circondati da alte montagne.
La valle è famosissima per il suo comprensorio sciistico ma anche in estate ci sono tantissime attività da fare e da qui partono innumerevoli trekking e percorsi. Ora vi racconto il mio…

Ortisei

 Ortisei, elegante e raffinata, è considerata la capitale delle Dolomiti. Ogni via, casa, hotel è super super curato. La chiesetta di Sant’Antonio svetta con il suo campanile e segna l’inizio dell’area pedonale ricca di negozi, cafe e hotel di lusso. Un’altra zona molto carina di Ortisei è la strada pedonale che percorre la parte alta di Ortisei, qui oltre alle magnifiche viste sulla valle si trova anche un parchetto giochi molto carino per i bambini realizzato completamente in legno.

Val d’Anna: passeggiata top in Val Gardena,  ad un chilometro circa da Ortisei. Una bella passeggiata, che percorre lungo un torrente questa valle verde ed incontaminata. Si parte dal parcheggio degli impianti Seceda,  e si imbocca la strada seguendo le indicazioni. Sul percorso incontrerete anche un grande parco giochi, perfetto per una sosta divertente. La strada sterrata è adatta anche ai passeggini (solo qualche salita è presente). Il bello di questa passeggiata, che dura una mezz’ora ed è lunga solo qualche chilometro, è il punto di arrivo: il ristorante Va d’Anna. Una distesa di prati disseminati di sdraio rosse (uso gratuito per i clienti) e una grandissima attenzione ai bambini. C’è infatti una zona giochi, bassa ed accessibile a tutti, proprio accanto ai tavoli dove si mangia (la vedete nella foto principale dell’articolo), mentre per i ragazzi più grandi nella zona sottostante c’è il ping pong, il biliardino e i tappeti elastici.

Il nostro itinerario mattutino prevedeva Val d’Anna e l’arrivo per pranzo alla Baita Pauli Ortisei che si trova direttamente sul pendio della pista da Seceda a Ortisei. La stazione a valle della funivia del Seceda è a soli 10 minuti a piedi dal rifugio. Sia d’inverno che d’estate la baita è facile da raggiungere per grandi e piccini. Un’ ampia terrazza soleggiata, un prato per prendere il sole e un parco giochi per i bambini vi aspettano. Le delizie culinarie della cucina altoatesina, così come le specialità alla griglia possono essere gustate all’interno o all’esterno. Meravigliosa accoglienza qui al Pauli!!!

Alpe di Siusi

Una delle più belle escursioni che si possono fare partendo da Ortisei  è sicuramente quella all’Alpe di Siusi. Questo altipiano oltre ad essere l’altipiano più grande d’Europa, ha dei panorami mozzafiato su Sassolungo e Sassopiatto ed è facilmente raggiungibile da Ortisei con l’ovovia Mont Seuc (la si prende attraversando il ponte di fianco al Cavallino Bianco) che in pochi minuti porta in quota 2.000 metri.
Una volta in cima partono vari percorsi… Noi abbiamo fatto un giro che ci ha permesso di ammirare panorami bellissimi e vedere un paio di malghe molto consigliate.
All’arrivo dell’ovovia abbiamo preso il sentiero in discesa versa la Malga Schgaguler, la malga è molto carina con una vista bellissima sul comprensorio e tanti animali che intratterranno i più piccoli: lama, caprette, asini. La malga ha anche un bel parchetto giochi. Il nostro itinerario mattutino prevedeva l’arrivo per pranzo alla malga Rauchhütte, 1850 mt. E così è stato… Anche se abbiamo perso la corsa di ritorno all’ovovia Mont Seuc che chiudeva alle 17.00. A parte questo giornata perfetta! anche se la prossima volta sceglieremo una malga diversa   (Malga Rauchhütte: Location perfetta panorama fantastico ma un tantino salata nei prezzi… pessimo rapporto qualità/prezzo).

Santa Cristina

Il paese è ben curato, strade pulite e pascoli con erba tagliata come se fossero dei campi da golf, trovare delle erbacce è davvero una impresa (vedere per credere)… Il paese sembra arrampicarsi sulla parete della montagna le abitazioni sono tutte rigorosamente in stile alpino, secondo piano o mansarda rivestiti in legno, tetto in legno e decorazioni o pitture sulle pareti bianche. Immancabili i fiori alle finestre, non solo gerani ma anche altri tipi tutti posizionati secondo uno stile ben preciso. Lungo la strada è tutto un susseguirsi di Hotel, ma questo non stona il paesaggio, anzi. E’ difficile capire quale è un hotel e quale è una semplice casa, lo stile è lo stesso, sia l’hotel sia l’abitazione è ben curata e l’unica cosa che puo’ fare distinzione è l’insegna che si presenta quasi sempre in legno oppure direttamente dipinta sulla parete.

A pranzo una sosta alla Tampra , pietanze buonissime pizza eccellente, Saverio il cameriere simpaticissimo servizio ottimo ma conto salato!!!

Qui trovate il presepe più grande del mondo, realizzato da un gruppo di 18 scultori di S. Cristina, è esposto dal 2000 negli spazi del Centro Sportivo Iman. La prima figura del progetto, avviato nel 1988, è stata la Madonna con il Bambino. A mio avviso incantevole!

Selva di Val Gardena

Selva di Val Gardena dista solo 10 minuti di auto ma sembra già un altro mondo: curata e turistica anch’essa, ha decisamente più la connotazione di un perfetto paesino di montagna. Se avete bambini scegliete senza dubbio Selva, magari uno degli hotel lontani dalla strada e vicini ai grandi prati che d’inverno si trasformano in campi scuola per sci… Sosta obbligata alla Bula per il pranzo, adoro questo posto che sa di famiglia… Qui la signora Alma, gestisce il  ristorante, posizionato direttamente alla Sellaronda, insieme alla famiglia con grande passione. Nel ristorante si possono gustare piatti tipici locali come i ravioli tirolesi fatti in casa, canederli, polenta, goulasch e tante altre specialitá genuine e casareccie.

Il nostro itinerario mattutino prevede una passeggiata in  Vallunga: una stretta vallata che si addentra nel Parco naturale di Puez-Odle con pranzo alla   baita Ciampac  collocata all’ingresso della Vallunga ai piedi del monte Stevia nel mezzo della natura incontaminata del parco naturale del Puez Odle. Qui trovate i piatti della cucina tradizionale tirolese e altre specialità nostrane, in un ambiente caldo e accogliente, cucina TOP!!! La  baita è facilmente raggiungibile sia a piedi che con la macchina, con gli sci o con la mountain bike.

Anche un giretto a Corvara in Alta Badia vale la pena…

Immancabile una sosta al Lago Sompunt con pranzetto al Ristorante Lech da Sompunt , un posto incantato nel cuore delle Dolomiti dell’Alta Badia, in una zona tranquilla ma comoda da raggiungere dal centro e direttamente di fronte al Lago Sompunt . In estate dalla zona “Sompunt” partono diverse camminate di diversi gradi di difficoltà… Dolci strepitosi!!!

E in ultimo cortina che fai non ci vai? non passiamo da Vuitton? Le ragazze Federica e claudia non hanno perso tempo!!!

Beh, che dire… io non vedo l’ora che arrivi agosto, per tornare in montagna. Abbandonerò il mio amato mare per qualche giorno, ma sono certa che non mi mancherà troppo 😉

ANTONELLA

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.