base post FEDERICA ALTA ROMA✴️

 

 

“CUBA LIBRE” Roi du Lac presenta la collezione Spring Summer 2022 ispirata a Cuba✴️

Libera e ironica è la primavera estate di Marco Kinloch. Motivi floreali, figure architettoniche e le celebri e colorate auto d’epoca sono state stampate sia su abiti dalle forme classiche che su una linea sportiva. Siamo spinti ogni giorno di più dalla voglia di indossare capi comodi e sportivi senza perdere l’eleganza, è la nuova bellezza. La donna Roi du Lac veste le stampe con estrema disinvoltura ma senza ostentazione.
La collezione è allegra, molto colorata, ideata per regalare leggerezza e sfuggire al grigiore di questo ultimo anno. Evoca al ritorno di una vita semplice e più responsabile. Un mix di sapori tropicali travolgono la cultura europea. Fantasia, vivacità, leggerezza ed ecosostenibilità sono alla base delle nostra collezione primavera/estate: dal puro lino, al cotone, filati di alta qualità adatti ad ogni esigenza, dove la tradizione incontra l’innovazione, garantendo sempre un prodotto fatto a mano in
Italia.

Biker shorts vengono abbinati a blazer in chevron di seta, ampie gonne in jacquard da indossare con t shirt in Jersey. Le camicie classiche in seta invece raccontano usi e costumi locali, dalla popolazione, ai cocktail agli animali. Nella scelta delle stampe la natura è protagonista, dalle palme, al tipico pappagallo Tocororo o il Polymita Picta, uno degli animali più sorprendenti di Cuba, essendo riconosciuto come la lumaca più bella del mondo. Otre alle bianche spiagge caraibiche, ai sigari e al Rum, non si può non raccontare di quanto siano affascinanti le Oldsmobile e le Chevrolet Bel Air.

“Un mix di sapori tropicali travolgono la cultura europea. Fantasia, vivacità, leggerezza ed ecosostenibilità sono alla base delle nostra collezione primavera/estate – continua Marco Kinloch- Dal puro lino, al cotone, filati di alta qualità adatti ad ogni esigenza, dove la tradizione incontra l’innovazione, garantendo sempre un prodotto fatto a mano in Italia. Biker shorts vengono abbinati a blazer in chevron di seta, ampie gonne in jacquard da indossare con t shirt in Jersey. Le camicie classiche in seta invece – spiega ancora- raccontano usi e costumi locali, dalla popolazione, ai cocktail agli animali. Nella scelta delle stampe la natura è protagonista, dalle palme, al tipico pappagallo Tocororo o il Polymita Picta, uno degli animali più sorprendenti di Cuba, essendo riconosciuto come la lumaca più bella del mondo.

Otre alle bianche spiagge caraibiche, ai sigari e al Rum il fascino (stampato sugli abiti) delle Oldsmobile e delle Chevrolet Bel Air. Roi du Lac. Marchio italiano, basato a Roma, con un nome francese e un heritage scozzese. Il nome Roi du Lac ha origine dal nome del suo fondatore Marco Kinloch, la cui traduzione dal dialetto scozzese significa Re del lago. Fondato nel 2017 da Marco Kinloch Herbertson e sua moglie Antea Brugnoni Alliata, il brand attualmente ha una linea ready to wear e una linea di accessori per donna e uomo. Ciò che più caratterizza il marchio sono le stampe originali, disegnate a mano da Marco, il coraggio di abbinare colori forti e l’impegno di garantire ai clienti un prodotto di alta qualità, fatto a mano, in Italia. Sia i tessuti che la façon sono made in Italy.

Tutte le collezioni raccontano un viaggio, visto attraverso gli occhi del designer, che avendo una base di studio legata alla storia, spesso reinterpreta periodi storici e li lega al mondo della moda. I soggetti più utilizzati nelle stampe e che oggi sono un tratto distintivo sono i fiori, gli animali mitologici e gli elementi architettonici che identificano i Paesi. Fin dalla sua creazione, il marchio è conosciuto anche per la sua linea casa, che presenta carte da parati, tessuti, piatti e candele profumate. Oggi Roi du Lac è presente in oltre quaranta punti vendita, dal Giappone agli Stati Uniti.

Federica

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.