“Altaroma 2021” il concept di Dalpaos in “Palindrome”✴️

 

“Altaroma 2021” il concept di Dalpaos in “Palindrome”✴️

La collezione Palindrome prende ispirazione dall’insieme delle lettere e dei numeri che formano la stagione e l’anno della collezione “SS22” che può
essere letta ugualmente da sinistra verso destra così come nel senso inverso. L’idea di partenza è stata quella di guardare in due direzioni, proprio come si
fa nelle parole palindrome, in questo caso guardare ad epoche differenti: Il passato, con uno sguardo alla moda degli ultimi sette decenni lavorando
su dettagli, vestibilità, forme, fino ai must have di varie epoche muovendoci poi velocemente verso un prossimo futuro.

Lo sguardo ad un immaginaria linea del tempo dove tutto si muove, viaggia ed evolve per tornare in qualche modo al nostro essere qui e oggi. Ogni epoca è stata racchiusa nei simboli che più appartengono al dna del brand o semplicemente a cui il designer è affezionato e da cui viene ispirato, questo fino all’arrivo alla contemporaneità.
Il viaggio è poi continuato guardando al futuro immaginato dal designer Nicola, un domani attento al sostenibile con un focus al riutilizzo di tutto ciò
che è stato sprecato nei decenni o secoli precedenti , un futuro nostalgico e curioso nei modi di presentare la moda e nella visione del lusso, una cosa
vista come talmente lontana da diventare estremamente moderna. Parte importante e sempre presente dell’identità del brand sono la rivisitazione del classico che in questa collezione prende sfogo e si sviluppa giocando con tocchi futuristici e inusuali, la coesistenza degli opposti sono una delle principali inspirazioni delle collezioni DALPAOS.

Tessuti reciclati e upcycled Made in Italy si uniscono a rappresentare epoche diverse: Un classico e prezioso tessuto Check in fresco di lana viene lavorato
sartorialmente ottenendo un blazer con doppia coulisse regolabile sulla schiena ma anche una maxi cappotto estivo con dettagli interni nascosti, stampe di frasi palindrome sulla martingala e loghi stampati su maxi tasche interne con fodere a contrasto. Spalmature su Cotoni e Viscose liscie e texturizzate diventano trench dal
sapore tecnico, camicie e accessori in similpelle ma anche comodissimi pantaloni con stampe e patch con cuore del brand e la stella Veneziana a otto punte presente anche sulla basilica di San Marco che guarda a Venere dea della bellezza, oltre a rendere omaggio all’ heritage delle zone vicine al brand.

Il Tulle viene pensato per creare scenografici maxi accessori pensati per lo styling della presentazione ma anche per essere prodotti assieme a specifici
capi su richiesta del cliente Il denim blu gioca con un tessuto in Pvc fumè trasparante ricamato, così
come la variante color tabacco. Borselli creati con pelli riciclate e upcycled vengono sviluppati con le forma delle tasche 3D over-size con patta, fil rougue delle ultime collezioni usate anche su camicie, pantaloni e capispalla, lavorate a mano e rifinite artiginalmente concedono ad un pellame pregiato inutilizzato di avere una seconda vita.

Scritte palindrome si palesano su felpe, t-shirts ma anche su martingale, frasi come “ERAN I MODI DI DOMINARE”, “OSSESSO” o “TOO HOT TO HOOT” si susseguono avvicinandosi a stampe dai colori atossici, dalle forme rigorose e optical trovando un loro equilibrio tra passato e futuro. La rivisitazione del classico gemello da polso fa il  suo ingresso su una camicia creata con cotone upcycled; con catena dorata a cui vi è appesa una roccia vulcanica resinata e lavorata, un simbolo che richiama il dna del brand sempre vicino al concetto di natura e salvaguardia nelle sue più svariate sfaccettature.

La sfilata di Altaroma antecede il fashion show digitale presentato durante la Milano Fashion Weeek di cui DALPAOS è stato parte del calendario ufficiale. Uno show girato all’interno di uno storico palazzo Veneto vicino alla sede del brand in cui dei modelli dalle sembianze aliene provenienti da un prossimo futuro, sfilavano con un numero in mano accompagnati da una voce che ne descriveva outfit e dettagli rivisitando così una sfilata anni 50 ma con una visione avanguardista vista dagli occhi dei modelli provenienti da epoche future. Un progetto dal sapore così lontano da risultare altamente contemporaneo!

Federica

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.