“Imen Jane” e la falsa laurea๐ŸŽ“ La bolla crea, la bolla distrugge, la bolla non perdona.

ย  “Imen Jane” e la falsa laurea๐ŸŽ“ La bolla crea, la bolla distrugge, la bolla non perdona.

Non รจ raro che il genitore che non convive con i figli, e non di rado anche quello che ci convive, non abbia spontanee notizie sugli studi dei medesimi senza accesso alla password universitaria del proprio figlio per seguire il suo percorso di studi.

Nella mia generazione di quando avevo lโ€™etร  di Imen Janev, ilย  fatto che non esistessero gli smartphone, che non esistesse Instagram, che โ€œle storieโ€, per me, fossero quelle che ti facevi con i tipi … ยซfarsi delle storie con Tizio o con Caioยป. Se penso alle minchiate che ho detto e fatto durante i miei ventโ€™anni, devo solo ringraziare il dio del progresso tecnologico per non aver creato in anticipo una diavoleria in grado di filmarle e renderle pubbliche.ย  ย A ventโ€™anni si รจ mediamente abbastanza scemi, il che non deve suonare come una giustificazione, sia chiaro, ma come un dato incontrovertibile…

Sโ€™incensa una poveretta su Instagram fino a renderla una mezza celebrity senza porsi manco una domanda, dando per buono qualsiasi cosa la poveretta dica, elevandola a paladina del bene, icona delle ragazze smart che disquisiscono di โ€œtemi importantiโ€ col rossetto rosso e lโ€™eyeliner, quelle che ยซIo lo so cosโ€™รจ il privilegio, chรฉ i miei sono immigrati marocchiniยป. Dimenticando volutamente che la ragazza ha poco piรน che ventโ€™anni.

La bolla crea, la bolla distrugge, la bolla non perdona. E piรน sei dalla parte dei buoni, dei presentabili, dei giusti, piรน proverร  un piacere quasi perverso ad affossarti, scordandosi che โ€“ fino a un minuto prima โ€“ eri il suo idolo indiscusso. Non sono una fan e non seguo nรฉ Jane,ย  ma sono stata comunqueย  fortunata, rispetto a Imen Jane: nessuno mโ€™ha levato il diritto dโ€™essere cretina a ventโ€™anni o poco piรน.

Nessuno ha mai preteso che mi comportassi da adulta quando adulta non ero, nessuno mโ€™ha sbriciolata perchรฉ cretineggiavo in giro con gli amici, nessuno ha chiesto la mia testa per issarla sul palo della vergogna. Sia chiaro, il comportamento di Jane rimane odioso e detestabile, ma non riesco a non pensare che al suo posto, a quellโ€™etร , inebriata dalla popolaritร  e dalla sindrome dโ€™onnipotenza che ne deriva, avrei potuto esserci io.

E ora, dallโ€™alto degli anni trascorsi a non curarmi della mia immagine pubblica, mi sento di darle il consiglio che le darebbe un buon amico (che forse non ha): cara Imen, cancellati dai social, vendi le Roger Vivier, scappa da Milano e fuggi a Mondello e apri un meraviglioso chiosco di granite. Senza lโ€™ansia di dover instagrammare il cucchiaio che affonda nelle more di gelso, struccata, con le infradito e finalmente libera...

ANTONELLA

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.