๐ŸŒบ๐ŸŒทDi fiore in fiore – Spazio arti floreali ๐ŸŒบ๐ŸŒท

๐ŸŒบ๐ŸŒทDi fiore in fiore – Spazio arti floreali ๐ŸŒบ๐ŸŒท

Si apre un nuovo spazio espositivo nel centro storico di Roma, poco lontano da Piazza Navona e Castel Santโ€™Angelo: lo Spazio Arti Floreali, adiacente allโ€™omonimo Studio Arti Floreali, che da tempo si occupa di molte discipline collegate ai fiori e alla loro cultura.ย Al luogo dove, in venti anni di attivitร , sono stati realizzati workshop, corsi, mostre e molte iniziative culturali, ora si aggiunge dunque una nuova cornice espositiva, collegata allo Studio da un cortile fiorito, restaurata e attrezzata per accogliere mostre, conferenze, presentazioni, eventi. โ€œCinquantametriquadratiโ€ – realizzati con criteri e materiali tecnologicamente avanzati – dotati di un sistema di illuminazione adatto a diversi tipi di allestimento, a disposizione per iniziative proposte anche da operatori culturali esterni.

Spazio Arti Floreali verrร  inaugurato ufficialmente il 7 ottobre con la mostra โ€œDi fiore in fioreโ€, una esposizione di Artisti che operano nel campo dellโ€™acquarello botanico, riconosciuti a livello internazionale. Si tratta di Lucilla Carcano, Maria Lombardi, Alfredina Nocera, Luca M. Palermo, Angela Petrini, Carla Pucci da Filicaja, Daniela Savoia, Maria Rita Stirpe, Marina Ubertini, Milena Vanoli, Silvana Volpato ed Elena Zito. Le opere dei suddetti artisti, esposte in molti Musei ed Orti Botanici italiani – perfino nehli esclusivi Kew Gardens di Londra – sono state spesso acquistate da prestigiose raccolte internazionali, come la Sherley Sherwood che possiede la piรน grande collezione privata, o la Mellon University di Pittsburg, il piรน importante collezionista pubblico. Una tecnica particolare e preziosa, quella della Botanica dipinta, che si avvale di un medium specifico e difficile da usare, lโ€™acquarello, con trasparenze e colori vibranti impressi in carte preparate, cartoncino o pergamena, con effetti di traslucido alabastro. รˆ stato Luca Palermo โ€“ tra gli artisti che esporranno in mostra – a riportare alla luce questa particolare forma dโ€™arte, ricercando nelle pagine degli antichi Maestri modalitร  tecniche ed insegnandole per anni; alcune sue opere sono esposte al Castello di Windsor, nella Casa regnante inglese.

Nellโ€™ambito dellโ€™inaugurazione, giovedรฌ 7 ottobre (orario 17:30 โ€“ 20:00), oltre ad alcuni dei pittori espositori, parteciperร  il Prof. Fabio Garbari, ordinario di Botanica sistematica presso la Facoltร  di Scienze M.F.N. e poi presso la Facoltร  di Agraria dellโ€™Universitร  di Pisa, dove ha diretto per diversi anni lโ€™Orto Botanico e il Dipartimento di Scienze botaniche, Presidente della Societร  Botanica Italiana.

Un secondo evento a tema, incentrato sullo stretto rapporto tra Botanica e Ambiente, avrร  luogo giovedรฌ 14 ottobre, alla presenza di Giulia Caneva, Professore Ordinario di Botanica Ambientale ed Applicata dellโ€™Universitร  Roma Tre, e il naturalista ed entomologo Enzo Colonnelli, esperto mondiale di insetti coleotteri curculionidi, ben conosciuto nella comunitร  scientifica nazionale ed internazionale.

Al finissage di mercoledรฌ 20 ottobre (orario 17:00 โ€“ 20:00) ci sarร  invece Alberta Campitelli, storica dellโ€™Arte e dei giardini, ed ex direttore del Macro e dellโ€™Ufficio Ville e Parchi Storici del Comune di Roma, responsabile della gestione e della conservazione di 42 complessi, nonchรฉ artefice di importanti restauri, tra cui Villa Borghese e Villa Torlonia.

Vedere, guardare, osservare, sentire, avvicinare, ingrandire, penetrareโ€ฆ ed infine essere avvolti, sedotti e ammaliati perdendo gli usuali canoni di riferimento.

Il senso di queste tavole e della pittura botanica oggiโ€ฆ non certo solo una fedele descrizione, unโ€™illustrazione di particolari remoti, ma piuttosto un essere condotti ad un ribaltamento percettivo, come solo lโ€™arte sa fare. Oggetto/soggetto; cornice/quadro; comparsa/protagonistaโ€ฆ

Tutto ciรฒ viene suggerito da queste meravigliose opere dove si diventa unโ€™ape, una farfalla, o anche un coleottero o una ranocchia vorace, che si avvicina a un mondo in cui immergersi e godere di colori, forme, profumi e sapori. Lโ€™occhio e il pennello degli artisti percorrono strade per noi inconsuete, magari al termine di una fioritura, o in una fase precoce di sviluppo, o attraverso steli che non sono oggetto della nostra usuale attenzione e trasformano questo mondo silente in un vero protagonista. Complice รจ certamente una lente di ingrandimento su particolari visti, ma non osservati, su inquadramenti ribaltati, su fenologie trascurateโ€ฆ

Tutto questo viene interpretato con grazia e leggerezza dagli artisti, in unโ€™attitudine e probabilmente in unโ€™affinitร  profonda con il mondo vegetale, che sostiene e nutre – in una competizione non violenta – il mondo intero.

Un grazie a loro non solo per la sensibilitร  e lโ€™arte, ma anche per la pazienza e generositร  con cui ci conducono in questo invisibile mondo visibile.

Giulia Caneva

 

DI FIORE IN FIORE – LE OPERE IN MOSTRA

Lucilla Carcano (Cistus salvifolius ยท Primula vulgaris ยท Prugne Mirabelle)

Maria Lombardi (Paeonia suffruticosa ยท Tulipa โ€˜Estelle Rijveldโ€™)

Alfredina Nocera (Ornithogalum thyrsoides ยท Paeonia ostii โ€˜Fenice rosaโ€™)

Luca M. Palermo (Iris bostrensis ยท Iris x Alcazar)

Angela Petrini (Iris germanica โ€˜Jaquesianaโ€™ ยท Iris reticulata โ€˜Harmonyโ€™)

Carla Pucci da Filicaja (Lilium martagon)

Daniela Savoia (Erbacee ยท Phyllostachys aurea)

Maria Rita Stirpe (Paeonia Rockii ยท Sambucus nigra)

Marina Ubertini (Cypripedium calceolus ยท Digitalis ferruginea ยท Kalanchoe fedtshenkoi)

Milena Vanoli (Anemone nemorosa ยท Ciperus michelianu)

Silvana Volpato (Cynara cardunculus sub. scolymus ยท Thumbergia grandiflora ยท Varietร  carciofi)

Elena Zito (Narcissus bertolonii ยท Narcissus poeticus ยท Narcissus tazetta)

โค๏ธSimonettaโค๏ธ

Di Fiore in fiore – Spazio Arti Floreali – Vicolo della Campanella, 42ย 

Inaugurazione giovedรฌ 7 ottobre 2021ย 

Rapporto tra botanica e ambiente: giovedรฌ 14 ottobre 2021

Finissage: mercoledรฌ 20 ottobre 2021

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.