25 Novembre 2021๐Ÿ’”Giornata internazionale contro la violenza sulle Donne๐Ÿ‘ 

 

25 Novembre 2021๐Ÿ’”Giornata internazionale contro la violenza sulle Donne๐Ÿ‘ 

Scrivere una riflessione nel giorno in cui tutto il mondo celebra la giornata per lโ€™eliminazione della violenza contro le donne non รจ facile. Non lo รจ soprattutto perchรฉ, mentre scrivo, questa giornata sembra essere soltanto un simbolo banale, incapace di contrastare davvero la violenza, gli stupri, le persecuzioni che uomini violenti, prepotenti, maschilisti e misogini spesso in branco, usano contro le donne.

Troppi sono i fatti di cronaca illustre che leggiamo basiti dai giornali… Sesso e droga, sesso e alcool, stupri in ville in Sardegna, festini in appartamenti di lusso a Milano. Per non parlare delle tante violenze โ€“ domestiche o sui luoghi di lavoro, per esempio โ€“ di cui non sappiamo niente o comunque molto poco. Quegli episodi che si annidano tra le mura di casa,ย  in centro, in periferia, nelle grandi cittร  e nei paesini piรน piccoli.

E allora non possiamo stare a guardare e dobbiamo continuare a lottare e denunciare, tutti i giorni, fuori e dentro le Istituzioni, affinchรฉ le donne non siano lasciate sole, affinchรฉ siano sempre meno le donne vittima di violenze e maltrattamenti. Perchรฉ se ci fermassimo, se ci arrendessimo di fronte alle continue brutte notizie che riceviamo ogni giorno, celebrare il 25 novembre sarebbe una farsa.

โ€œO compagne, o reiette, o dimenticate, o vittime eterne, levatevi!
O schiave, siate cittadine!
O femmine, sappiate esser donne!โ€
Lo scriveva Anna Kuliscioff, in una lettera, alle donne italiane nel 1897.

Cโ€™รจ anche una forma di violenza che viene raccontata sempre molto poco, perchรฉ a differenza delle botte, non lascia lividi esterni. Ma allโ€™interno fa dei danni inauditi. รˆ molto difficile da dimostrare, ma facile da riconoscere, se si hanno gli strumenti adeguati. La violenza psicologica.
Quando ti critica costantemente perchรฉ secondo lui non vai mai bene. Ti vuole diversa. Sempre di piรน. Sempre di meno. Mai te stessa. In una corsa dove non vinci niente perchรฉ non รจ previsto che tu ce la faccia. Quando ti insulta. Quando lui รจ sempre meglio di te. Le cose che fa lui sono perfette, tu non sai fare niente. E il sotto testo รจ che senza di lui sei inutile. Che non sai e non puoi vivere senza di lui, perchรฉ la tua vita da quando state insieme, ha finalmente un senso. Finalmente cโ€™รจ qualcuno che si prende cura di te, anche se non vali nulla. Lui รจ il benefattore, tu la stolta che deve essergli grata…

femminicidio

La violenza รจ sempre atroce, senza giustificazioni, priva di amore, lontana da ogni senso di umanitร . Ma io spero che questi interventi possano rendere giustizia a tutte quelle donne che sono state uccise da uomini violenti, sfregiate da bastardi, segnate psicologicamente da prepotenti, maschilisti, misogini.

Questโ€™anno in Italia sono state uccise 103 donne, una ogni tre giorni, 87 sono state uccise in ambito familiare/affettivo; di queste, 60 hanno trovato la morte per mano del partner o dell’ex partner. Un macigno umano e morale di cui tutti noi, donne e uomini, non possiamo non farci carico.

Anche la bigenitorialitร  a qualunque costo รจ una parte del problema, uno strumento di ricatto e controllo… Io lo so bene! La bigenitorialitร  dovrebbe essere una scelta di coppia applicata in situazioni di normalitร , e deve essere assolutamente esclusa nei casi di violenza, perchรฉ il diritto alla genitorialitร  non deve mettere a rischio i minori cosรฌ come indicato nella Convenzione di Istanbul… Troppe troppe donne dopo lo svelamento della violenza, sono lasciate ostaggio della paura e troppo uomini sono lasciati ostaggio della loro stessa violenza.

Il risultato รจ sotto gli occhi di tutti… tutti i giorni… Per quanto ancora mi chiedo!

Antonella

blogromaislove1

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.