๐Ÿ’๐Ÿ’ธ๐Ÿ’Se paghi noccioline lavori con le scimmie๐Ÿ’๐Ÿ’ธ๐Ÿ’

๐Ÿ’๐Ÿ’ธ๐Ÿ’Se paghi noccioline lavori con le scimmie๐Ÿ’๐Ÿ’ธ๐Ÿ’

Recita cosรฌ un famoso adagio ed รจ sempre bene ripeterlo. Unโ€™espressione idiomatica colorita molto usata nel cinema e non solo…attribuita a James Goldsmith, per descrivere quei datori di lavoro o committenti che pretendono che un lavoro difficile e che necessita tempo per essere svolto venga fatto a regola dโ€™arte ma pagando poco o nulla: โ€˜if you pay peanuts, you get monkeysโ€™, ovvero โ€˜se paghi noccioline, ti prendi le scimmieโ€™. Senza voler offendere i simpatici primati, pare ovvio ai piรน che questi non siano in grado di svolgere mansioni particolarmente difficili e che richiedono competenze avanzate.

Questo modo di dire colorito rispecchia perfettamente ciรฒ che ogni giorno succede a migliaia di lavoratori, sminuiti nella loro professione da comportamenti offensivi, giustificati con la crisi. Il lavoro, soprattutto oggi, non รจ solo il mezzo attraverso il quale ci procuriamo da vivere,ย  รจ anche lโ€™occasione di mettere a frutto i nostri talenti, di sentirci utili agli altri di contribuire assieme agli altri al destino delle nostre comunitร ; dovrebbe essere sorgente di significato e di autostima, di soddisfazione profonda una strada verso lโ€™eccellenza. Ma non sempre queste opportunitร  vengono concesse. Non sempre i nostri lavori sono pieni di significato e di opportunitร  di crescita.

Cresce dunque la quantitร  ma cala la qualitร . Ci sono lavori che alienano, umiliano, che fanno male a chi vi รจ costretto e alla societร , lavori che producono โ€œespropriazione esistenzialeโ€ in chi vi si trova intrappolato per necessitร . Ci sono lavori senza senso e lavori indegni che rubano senso e dignitร  a persone, per il resto, degnissime. Perchรฉ ci sono lavoratori trasformati nel profondo dai loro lavori. In meglio, ma soprattutto in peggio.

ANTONELLA

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.