BUONA FESTA DEL PAPÀ 2022❣

 

BUONA FESTA DEL PAPÀ 2022❣

Un modo per ricordare il ruolo fondamentale nell’ambito della famiglia del papa’, soprattutto oggi che la precarieta’, che caratterizza tutta la societa’, investe in maniera preponderante anche la famiglia. In tempi in cui in molte famiglie per via di divorzi o separazioni, ci si accorge di quanto sia importante la figura del papa’ e di quanto la sua assenza si faccia sentire. A sentirli, oggi, i padri del terzo millennio, sembrano non avvertire nessuna difficoltà, va tutto bene, ma se si comincia a chiedere di parlare del loro ruolo di padre, la relazione con i figli, le cose si mettono davvero male…


La scrittrice Elena Bono in un suo romanzo “Una valigia di cuoio nero” sottolinea la crescente sensazione della società senza padri: “Lei vuol dire: senza più padre, vero? Senza più padre in cielo né quaggiù in terra, perché i padri non sono più padri, non ci si vede la faccia di Dio in trasparenza. Mio padre, sa, era povero ciabattino, in un buco di topi, con nove bocche da sfamare, ma per noi quell’omettino curvo e storto era la figura di Dio. Tale e quale l’Imperatore sul suo trono: sempre la figura di Dio. E perciò noi tra gli stenti e poche croste di pane, eravamo tranquilli, senza paure, sotto l’ala del Padre, mi spiego?  Adesso siamo tutti disperati, inseguiti come Caino, non tanto perché abbiamo ucciso Abele, ma perché abbiamo perduto il Padre”.

Nella società liquida di Bauman, il padre si sente in difficoltà, quasi fosse sotto scacco nella sua essenziale funzione paterna. Forse la paura di sbagliare o di non essere in grado di… lo rende assente o disimpegnato, lontano. Oggi 19 marzo festa del Papà, riflessione sulla crisi del padre Il perché?

Il padre è oggi emotivamente assente, spesso addirittura respinto in una grigia terra di nessuno, da cui non può più guardare, comunicare coi figli, né loro con lui. Quest’assenza, tuttavia, è inaccettabile. Essere padri vuol dire servire la vita e la crescita, comunicare ai figli il senso e il valore della vita, l’importanza fondamentale dell’educazione umana, sociale, culturale e spirituale. Se c’è un’emergenza oggi non la possiamo non identificare nell’ambito educativo dove la figura del padre sembra essere quasi invisibile.
Se ancora sostiamo nel tempo della crisi dei padri, dove paternità e dovere di essere padri sembrano entrare in una densa nube di sconforto, il santo patrono dei padri, il patrono della Chiesa universale, San Giuseppe di Nazareth, ci incoraggia a non demordere soprattutto ricorda ai padri una semplice e fondamentale verità per essere padri c’è bisogno di dono. Esso fa di un uomo un padre quando egli dona il seme della vita, e si prende le responsabilità necessarie a che la vita venga concepita. Quando la nuova vita è iniziata, è ancora attraverso l’azione del dono che il padre si conferma come tale, e dà credibilità e contenuto alla propria figura. Il dono paterno nell’accogliere i figli è prima di tutto dono di sé.

BUONA FESTA DEL PAPÀ 2022❤

Antonella

cropped-blogromaislove1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.