Il volume rosso del macro di Nora Lux

Sabato 9 febbraio 2019 alle ore 20.00, presso l’area incontri e foyer del MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma, Nora Lux presenta l’ultimo atto del progetto V.I.T.R.I.O.L.U.M. IV – Visita Interiora Terrae Rectificando Inveniens Occultum Lapidem Veram Medicinam_Visita l’interno della terra, e rettificando troverai la pietra nascosta che è la vera medicina, a cura di…

Magica Roma sotto la neve❄️

La prima nevicata non è solo un evento, è un evento magico… Si va a letto in una specie di mondo e ci si sveglia in un altro del tutto diverso …Della neve mi piace la discrezione… Fa tutto in una notte e, al mattino, la trovi in giardino con alberi, tetti e strade arredate……

Buongiorno Roma!

  Buongiorno Roma! Guarda stamattina come t’ha dipinto bella er sole. Splendi tutta d’oro, pari n’fiore. Sei tornata ad esse signorina. Canto tra li vicoli pe parlatte all’anima e ditte Roma cosa sei per me. E’ qui che vivo, è qui che so nato e sarà per questo che me so innamorato. Ma tutti li…

Roma vestigia di magnificenza ❤️

Si trovano a Roma vestigia di una magnificenza e di uno sfacelo tali, che superano l’una e l’altro, la nostra immaginazione _ (Goethe)   BlogRomaisLove

Colori diversi…🎨

E’ la lavanderia l’unico posto dove le cose dovrebbero essere separate in base al colore 😉 Del resto il fascismo si cura leggendo e il razzismo si cura viaggiando…  BlogRomaisLove

La città delle illusioni!

Roma è la città degli echi, la città delle illusioni, e la città del desiderio _ Giotto    BlogRomaisLove

In vespa Roma nostra vedrai ❤️

Roma nostra vedrai. La vedrai da’ suoi colli: dal Quirinale fulgido al Gianicolo, da l’Aventino al Pincio più fulgida ancor ne l’estremo vespero, miracol sommo, irraggiare i cieli… Nulla è più grande e sacro. Ha in sé la luce d’un astro. Non i suoi cieli irraggia solo, ma il mondo, Roma _ Gabriele D’Annunzio   BlogRomaisLove

Er Bionno Tevere!

Me ricordo io de sto regazzo der bionno Tevere era ‘nnamorato ce coreva come ‘n pazzo, pe’ allenasse tutt’attorno, mentre pensava mezzo ‘ntortato. Dar Lungotevere fino a Ponte Sisto pe’ poi ritorna’ ‘ndietro, fino a Tiberina dove ‘na vorta s’era ‘ncontrato co’ ‘na bella fanciullina! E corendo rifaceva er giro dell’innamoramento suo: da ponte a…